Archive for gennaio 2004

Io non ho mai dato n…

31 gennaio 2004

Io non ho mai dato niente per scontato. Tutto quello che fai, o non fai, tutto quello che dici, o non dici, ha un peso un valore. Grazie per la giornata di oggi. Ci penserò spesso da qui in avanti.

Annunci

30 gennaio 2004

Oggi nella pausa pranzo ho deciso di salire a S.Maria. Le colline innevate erano uno spettacolo che non volevo perdermi. Salgo pianissimo con la jeeppettina in prima. Sento il ghiaccio schioccare sotto le ruote. Ho paura .. non vedo l’ora di arrivare. Stranamente la temperatura è in netto contrasto con l’ambiente. Rimango con il giubbotto aperto e mi incammino nella neve fino alla chiesetta. Non ho niente da mangiare oggi. L’ultima volta che sono stata qui era per scrivere la lettera alla Tere. Questo posto lo considero come il mio ombelico. Nel corso degli anni ci sono venuta spesso a riflettere e a meditare. Un po come te quando vai al mare a camminare nella spiaggia. Oggi è stupendo tutta la campagna è ricoperta di neve, la chiesetta si staglia fra il cielo azzurrissimo e la neve candida intatta. Sono la prima a venire dopo la nevicata non ci sono impronte oltre alle mie. 


Vedi.. chiamale affi…

30 gennaio 2004

Vedi.. chiamale affinità elettive.. chiamale casualità.. ma tu dovevi proprio essere la mia amica del cuore. E lo si denota da questa frase che hai or ora proferito:


“io mentre guardavo il film mi sono mangiata i Lupini, 1 panino con il pollo fritto e gorgonzola e 1 lattina di coca”


Ti adoro Tere

Irish Folk Music -Ir…

30 gennaio 2004

Irish Folk Music -Irish Tune Suite ( Dan Crary Bluegrass Guitar )


Stamani è tutto ghiacciatissimo qui. Sono stata diversi minuti in giardino ad attendere che la macchina si scongelasse e sono rimasta incantata dal ghiaccio che ricopre tutto oggi. In un punto era trasparentissimo con tutte le bolle d’aria dentro. Mi sono venute in mente immagini di me sotto quando alzo gli occhi verso la barca e vedo tutte le bolle degli altri sub e gioco a trovare delle immagini in quelle bolle. Mi ricordo di una volta questa estate che di ritorno da un immersione a tiran vicino alla barca c’erano milioni di medusine bianche e viola.. che bello. Guidare fino a lavoro è stata un’impresa.. mai visto tanto ghiaccio. Ho in mente ieri mentre nevicava e io guidavo per andare alla Lamos. Era come tante volte quando sono a sciare che nevica. Mi veniva da chiudere gli occhi con l’impressione che la neve mi venisse sul volto.


Questo pezzo di chitarra mi piace moltissimo.. a dire il vero tutto quello che ho scaricato ieri mi piace molto. Ho riempito il mio mp3 con irish folk e ieri sera stare davanti al fuoco a leggere con questa musica bassa in sottofondo era davvero molto piacevole. Ieri sera avevo preso delle legna abbastanza fresche ed era tutto uno schioppiettio e uno scintillio continuo. Mi mancavano solo un gatto e un folletto a farmi compagnia.


Naufraghi La mano…

29 gennaio 2004


Naufraghi


La mano si sfianca


tracciando parole


che esprimono tutto


e non possono nulla.


” scaledifuoco “

Insomma nevica. Si s…

29 gennaio 2004

Insomma nevica. Si si e a me mi tocca star qui rinchiusa in ufficio. Io non ci volgio mica stare oggi. No nO. E in venti minuti è diventato tutto bianco e io voglio andare a comprare il piumone per il letto.

Il Seguente messaggi…

29 gennaio 2004

Il Seguente messaggio arrivato circa alle due mi ha lasciato parecchio perplessa: “Nevica ancora a firenze(ti penso e non mi concentro)”

Come Volevasi dimost…

29 gennaio 2004

Come Volevasi dimostrare.. a Firenze Nevica


Cito: “vengan giù de fiocchi di neve che senbrin mandarini”

29 gennaio 2004

Irish Folk – Celtic Fiddle


E’ da stamani (tipo dalle 6.30 di mattina) che scarico musica folk irlandese e ascolto i modena. Son Fulminata. Bellissimo quando la fabbrica è tutta silenziosa e si sente solo questo violino che mi fà impazzire. E mi vien voglia di danzare e mi vien voglia di sentire i mie capelli ricci sulla schiena mentre ondeggiano leggeri. C’è tutto buio intorno a me, solo la luce del mio ufficio e la musica che ascolto e tutti i fogli. E mille ricordi che mi circondano. Stò bene stamani. Se chiudo gli occhi vedo le lucciole e penso ad una sera di questa estate. Una notte magica piena di folleti e di fate. E mi vien voglia di partire per l’Irlanda. Mi vien voglia di sentirmi libera. Mi vien voglia di tingermi i capelli di arancio (hi hi.. del tutto non come adesso che son maculata..) Oggi nell’ora di pranzo ho deciso che non tornerò a casa. Mi faccio un giro per il mercato e porto la macchina fotografica x fare delle foto . C’è un sole bellissimo oggi. Quando sono uscita stamani era ancora notte. Il cielo era pieno di stelle.

Oggi è una di quelle…

28 gennaio 2004

Oggi è una di quelle giornate in cui mi basta un dito per percepire la magia delle cose o la loro energia(difatti poco fà ho preso uno schiocco dalla macchina che a momenti fulmino). E’ da stamani che con un occhio (quello malato) lavoro e con l’altro guardo siti di Fate Folletti e Gnomi. Riscopro la magia di queste creature che fin da piccola hanno stimolato moltissimo la mia fantasia. Oggi ci starebbe bene davvero una camminata nei boschi, sentire le foglie che frusciano sotto i piedi annusare i profumi del muschio, far capriole, correre e cantare, oggi dovrei essere libera di allargare le braccia per danzare con sotto i piedi solo una coperta di profumi e piccoli rumori, dovrei guardare con occhi curiosi per percepire la presenza di qualche piccolo abitante. E immaginare folleti che si rincorrono per sfuggire al mio sgurado, Fate con le ali piegate che si nascondono dietro ai rami per spiarmi. Sentirmi osservata da creature magiche e poi.. spiegare anche io le mie ali. Bello quando le mie sensazioni sono così affinate da percepire ogni minima emozione che mi circonda. Oggi vorrei mettere un nastro di velluto arancione intorno al mio collo, con una campanellina attaccata. Così da poter udire ogni vibrazione del mio cuore.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: