Archive for settembre 2004

30 settembre 2004

Forse non è proprio legale sai
ma sei bella vestita di lividi
M’incoraggi ad annullare i miei limiti
Le tue lacrime in fondo ai miei brividi
Lasciami leccare l’adrenalina
lasciami leccare l’adrenalina
Voglio cercare la mia alternativa
e la mia alternativa è la scossa più forte che ho
è la scossa più forte che ho
Muovo le molecole immobili
sei più bella vestita di lividi
Lasciami leccare più forte un po’
le tue lacrime in fondo ai miei brividi
Lasciami leccare l’adrenalina
lasciami leccare l’adrenalina
Voglio cercare la mia alternativa
e la mia alternativa è la scossa più forte che ho
è la scossa più forte che ho

Hai presente la versione che c’è in siam 3 piccoli porcellin.. mi viene in mente arezzo , due anni fà.. e anche tre anni fà.. ero con Jack , che serate erano quelle. Oggi mi hai fatto entrare la fissa con questa canzone.. da dopo le 14.57 l’ho ascoltata almeno 7.000 volte. 

E voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida
A salvarmi, vieni a salvarmi, salvami, bacia il colpevole
se dice la verità
Ma sì…

 [ nel frattempo in profumeria mi hanno dato un campioncino di crema con estratti di cannabis.. provo quella 😉  ]

Annunci

30 settembre 2004

Elisa – Labyrinth

Il Dvd di Lotus inizia con Elisa che suona al piano lo special di questa canzone. E adesso quel piano suona dentro me e canto silenziosamente

Words sounds music and I’m spinning in
Words sounds music and I’m spinning out
but I want to stay here
‘cause I am waiting for the rain
and I want it to wash away
everything, everything, everything

E il piano si espande dentro me e martella queste parole all’infinito, e tutto gira dentro me tutto si sfuma..

Un anno fà oggi sbattevo contro una macchina.. ricordo la sensazione del mio corpo che urta contro la fiancata. L’urto che si percuote nella mia spalla, nell’anca. La consapevolezza, un attimo prima, che ci sarei finita contro. Una cosa che ti riempie di paura fino a paralizzarti. E poi quell’attimo in cui nn avevo coraggio di muovermi per paura di sentire troppo male, più di quello che già mi sembrava insopportabile. E quelle persone che si fermano, che mi fanno sedere su un muricciolo.

Tutto questo adesso è passato. Rimane solo la mia spalla capricciosa a ricordami questo giorno, un anno fà. Sono stata fortunata. Adesso posso dirlo.

Ed Elisa suona dentro di me.. E io canto.

29 settembre 2004

Allora, mentre te sei a farti ciancicare i denti, io sono qui a produrre.. Ho trovato degli alberghi mezza stella..ma ci tocca di rigovernare.. e quindi nn è il caso.. Ho trovato qualcosa a 2 stelline con i prezzi che ti ho scritto..

A soho.. SOHO mi piace , lo dico con l’acca aspiratissima  Sohhhhhhho!

Dopo ti telefono, ti dico Soho e poi riattacco. Così solo per farti sentire l’aspirato. Stasera guardo in quelli a casa. Speremo ben.

29 settembre 2004

La mia macchinina fotografica nuova mi garba un bel po.. c’ha la funzione fuochi di artificio ( dopo un po fà un bel botto?)

Click   click    click

28 settembre 2004

Ho tante cose dentro me di questi giorni. Tante di queste cose sono solo colori, sfumature accozzamenti.. voli pindarici della mia mente, altre cose sono cose più concrete legate ai miei genitori e al rapporto che ho con loro. Forse non ho mai capito che cosa significa avere due genitori amici, due persone con cui confidarti e dividerti. Questo mi è mancato e credo che nn potrò mai averlo. Ma forse dipende anche da me e non solo da loro. Questo è stato il primo viaggio che faccio con loro da non sò quanto tempo, li vedo invecchiati, li vedo bisognosi a momenti.. bisognosi di quell’affetto che nn mi hanno mai saputo donare molto.. Non credo di essere una buona figlia. Molti pensieri in questi giorni.

Ma non solo.. ho lasciato vagare i miei occhi in cerca di nuvole, la mia mente è stata catturata da mill sfumatore di rosa che come granelli di sabbia si sono depositate dentro me. E mille blu si sono stratificati nel mio cuore colmando ogni minima crepa. Ho nuotato con le alici, ho scrutato con i cormorani, preso il sole con piccoli paguri .. Ho cercato di capire dove iniziava il cielo e dove finiva il mare.. inutilmente.. non ci sono riuscita.

Ho pensato, ho cercato di ascoltare il dentro di me.. ma tutto si è confuso con il blu e con i rosa.. e al momento mi sento come l’acqua in cui si posa il pennello degli acquerelli.

28 settembre 2004

Sintesi sintetica

Oggi è martedì, è un freddo puttano, la Sardegna mi garba, non comprate mai macchine a noleggio dell’Avis, la digitale nuova mi ha catturato le foto e nn me le dà, non viaggiate con la Meridiana.

Si ero io, si anche io ci ho pensato.

24 settembre 2004

Beh Harper – 11th Commandment

Guarda, te lo dico.. secondo me ci son certe cose che andrebbero vietate per legge.

E così ieri sera girando mentre faccio la spesa faccio la mia immancabile sosta nel reparto cd.. ed eccolo li.. Copertina color panna con scrittine nere.. Non leggo nemmeno i titoli delle canzoni.. certe cose si comprano sulla fiducia. Pago alla cassa automatica, oramai la cassiera e io c’abbiamo un rapporto impostatissimo su off, e apro il baule e tolgo il cd numero 5 (Ben Harper – Welcom to the cruel word)e inserisco il nuovo cd numero 5. Bello, da una parte, togliere il primo cd di un autore .. per mettere il suo ultimo.

La copertina è piccolissima, in carta ruvida. semplicissima niente fronzoli. Da una parte è inserito il cd e dell’altra un librettino. Mi siedo in macchina, accendo la luce, apro la copertina.. e ci rimango fulminata.. e ancora nn ho neppure acceso la musica. Dentro la copertina c’è una foto. Ci son 3 persone + lui.. Gli altri nn li ricordo nemmeno.. lui c’ha un’espressione di quelle che ti cambiano la vita e ti sconvolgono i sogni x millenni.

Partiamo dall’inizio.  non sò se vi è mai capitato di vedere Ben Harper suonare la chitarra.. ecco a me si.. e ancora c’ho da riprendermi.. Perchè in realtà lui non è che suona la chitarra, secondo me..

Secondo me lui c’ha una donna appoggiata nelle gambe.. e la accarezza.. e a sentir da quello che dice la chitarra, secondo me, la deve sapè toccà anche parecchio bene..

Ora è immancabile che uno si faccia dei film mentali con certa gente.. Ma questa volta lui ha esagerato.. nn si possono fare questi lavori.. Dovrebbe essere vietato dal buon senso.. o almeno ci dovrebbero essere leggi a salvaguardia della mia instabile salute mentale.. Non si pole..

Il cd ancora nn l’ho ascoltato tutto.. sono alla 5 .. il giudizio lo rimando.. per l’espressione nn ho dubbi.. secondo me è così quando fa l’amore di gusto..

22 settembre 2004

Vorrei una carezza sul collo, sentire i miei capelli che si alzano, il contatto caldo della mano, attrito pelle su pelle. E un respiro vicino, un bacio dolce dove il collo fà quel piccolo canyon, sensazione di labbra appena appoggiate, profumi che arrivano al cervello. Brividi che ti impediscono perfino di sognare. E sentirmi a casa. Finalmente.

22 settembre 2004

Mark Knopfer – Boom Like That

Non vedo l’ora di essere al 27 per avere nelle mani questo nuovo cd. Ieri sera ho scoperto che casa mia si anima un bel po .. basta solo una bottiglia di vino.. e un dolce con le fragole.

Stamani ho avuto un emozione fortissima.. Sono andata per andare a dare mangiare alle galline e in fondo alla recinzione ho visto una macchiolina nera.. ho pensato: vai è Otto che è scappato.. Mi sono avvicinata …………… e…………………

Non era Otto.. ma Ottola.. Adesso c’ho due paperine. Comincio ad avere il sospetto che siano di qualcuno che le ha comprate.. Noi gli abbiamo scavato una specie di piccolo laghetto ( ma davvero piccolo) e abbiamo deciso che nn taglieremo le ali o niente.. al momento che sapranno volare se vorranno voleranno via.. e pace.. Otto è un po tontolone.. si fà beccare da tutte le galline.. l’altro giorno l’ho trovato da una parte accucciato e con tutte le penne sparpagliate. Bho speriamo bene..

Sono felice..

21 settembre 2004

Ho fatto un piccola, ristrettissima pazzia. Mi sono prenotata un volo per la sardegna x venerdì.. ritorno lunedì sera. La pazzia sta nel fatto che ci vado con mio pà. Prevedo che uno dei due nn tornerà molto intero da questa 3 giorni. Ho prenotato una macchina che per rientrare nella tariffa uichend dobbiamo riportare “assolutamente” entro lunedì alle 18.00 e considerando che il nostro volo parte da Olbia alle 17 e rotte credo che dovremmo fare in tempo.

Ora il dilemma è: L’attrezzatura sub, la porto o un la porto?


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: