Archive for novembre 2006

30 novembre 2006

Stanno capitando grandi cose in questi giorni..
Cose che sono così belle che guasi non mi sembrano vere.
Ne ho parlato pochissimo ed è così che voglio che sia finchè non le vedrò realizzate..
Forse sono scaramantica, forse semplicemente non sono abituata a tutte queste sorprese, fortune.

Nella mia vita le cose sono sempre state conquistate con fatica e "sofferenza" e sono arrivate in silenzio.
Quel silenzio è la cosa che io ho odiato di più. Quel silenzio che ti impedisce di gioire, che ti impedisce di sentire l’orgoglio per quello che hai realizzato.
MI hanno insegnato che le maggiori sodisfazioni si ottengono quando gli altri non hanno niente da criticarti, ma in cuor mio avrei voluto che gli altri, qualche volta, mi avessero detto "ei.. ce l’hai fatta ".
Non sempre, ma qualche volta l’ho desiderato. E il silenzio di alcuni è stato pesante.

Ma poco importa. Nella vita tutto ti plasma e questo è quello che è accaduto a me.
Sento orgoglio per quello che sta accadendo, sento orgoglio perchè le cose che mi stanno dando risultati sono cose che io faccio solo per passione, senza una motivazione econimica, senza un interesse.. Sono solo i miei sentimenti che vengono incanalati.

E’ come camminare in un campo in un giorno di sole e su una mano avere tanti semini. Apri la mano e li lasci scivolare a terra quasi per gioco per poi accorgerti, alcuni giorni dopo, che qualcosa di quello che è scivolato via da te prende vita e sboccia regalandoti solo gioia e sorrisi.

 

 

Annunci

29 novembre 2006

Regalo di Natale 2006 – A causa del crescente disordine…

Il ciddì è pressochè pronto.. anche se ieri durante la giornata ha subito delle significative modifiche.. e non è detto che nn ce ne saranno altre…
( quindi non è pronto???) si lo è! ma se trovo "qualcosaltro" che mi piace frucando nei miei file magari ci sta che qualcosa cambi! ( allora non è pronto!!)
  Ho detto di si!!!!!

Devo cominciare a fare la copertina.. l’unica che avevo fatto me l’ha bocciata spudoratamente l’unica persona a cui l’ho mostrata dicendo che quella foto gli faceva paura e che quel bambino se lo sarebbe risognato di notte.. Peggio che un film dell’orrore. A me (MI) piaceva!

Ho scoperto che domani sera a Firenze ci sono i Marlene alla Festa della Creatività.

Messaggio per il Creatore o chi ne fà le veci:
Potresti far andare via la nebbia per domani sera? Lo sò mi rendo conto che la domanda potrebbe risultare frivola e che denota una mancanza di visuale generale delle problematiche mondiali.. ma.. ma… ma..

28 novembre 2006

Hai presente quei cencini da dare in terra..
Ecco mi sento esattamente così.
Qui in questi giorni dev’esserci il miele. E’ solo martedì e mi sembra che questa settimana sia iniziata da un mese!
Il telefono non si cheta un attimo da stamani alle 8, avrò ricevuto almeno 10 mail di solleciti consegne e i nuovi ordini per fortuna vengono giù come fiocchi di neve.
In tutto questò popò di canaio io dovrei concentrarmi sulla contabilità..
Ma che è tutta scalza la gente???
Tutte queste scarpe!! Maicchè se ne faranno??!!!

Ci vorrebbe qualcosa per ritirarmi su il morale..

Ecco si.. l’ho visto da qualche parte…

Qualcuno potrebbe organizzare un concerto di Chitarre D’aria nel mio ufficio????

Ne ho bisogno!

28 novembre 2006

DA CHE ALBERO CADESTI ?

Cerca il giorno del tuo compleanno e trova il tuo albero… una volta localizzato, ricerca sotto la spiegazione sullo stesso. È interessante ed in qualche modo preciso, oltre ad essere parte dell’astrologia Celtica.

Da Dic 23 ad Gen 01 – Albero di Mela
Da Gen 02 ad Gen 11 – Albero di Abete
Da Gen 12 ad Gen 24 – Albero dell’Olmo
Da Gen 25 a Feb 03 – Cipresso
Da Feb 04 a Feb 08 – Pioppo
Da Feb 09 a Feb 18 – Cedro
Da Feb 19 a Feb 28 – Pino
Da Mar 01 a Mar 10 – Salice piangente
Da Mar 11 a Mar 20 – Albero di Lime!
Da Mar 21 – Rovere
Da Mar 22 a Mar 31 – Albero di Nocciole
Da Apr 01 ad Apr 10 – Albero Rowan
Da Apr 11 ad Apr 20 – Albero di Acero
Da Apr 21 ad Apr 30 – Noce
Da Mag 01 a Mag 14 – Pioppo
Da Mag 15 a Mag 24 – Albero di Castagno
Da Mag 25 a Giu 03 – Albero di Ciliegio
Da Giu 04 a Giu 13 – Albero Hornbeam
Da Giu 14 a Giu 23 – Fico
Da Giu 24 – Albero di Betulla
Da Giu 25 a Lug 04 – Albero di Mela
Da Lug 05 a Lug 14 – Albero di Abete
Da Lug 15 a Lug 25 – Albero dell’Olmo
Da Lug 26 ad Ago 04 – Cipresso
Da Ago 05 ad Ago 13 – Pioppo
Da Ago 14 ad Ago 23 – Cedro
Da Ago 24 a Set 02 – Pino
Da Sett 03 a Set 12 – Salice piangente
Da Sett 13 a Set 22 – Albero di Lime
Da Sett 23 – – Olivo
Da Sett 24 ad Ott 03 – Albero di Nocciole
Da Ott 04 ad Ott 13 – Albero Rowan
Da Ott 14 ad Ott 23 – Albero di Acero
Da Ott 24 a Nov 11 – Il Noce
Da Nov 12 a Nov 21 – Albero di Castagno
Da Nov 22 a Dic 01 – Albero di Ciliegio
Da Dic 02 a Dic 11 – Albero di Hornbeam
Da Dic 12 a Dic 21 – Fico
Da Dic 22. – Albero dell’Aia

Pioppo, l’Incertezza
È una persona con un alto senso dell’estetica, non molto sicura di sé stessa, coraggiosa solo se è necessario, necessita circondarsi di un ambiente gradevole, è molto selettiva, a volte solitaria, molto
entusiasta, di natura artistica, buona organizzatrice, cerca di imparare attraverso la filosofia, fidato in qualunque situazione, assume molto seriamente le relazioni.

Betulla, l’Ispirazione
È una persona vivace, attraente, elegante, amichevole, non pretenziosa, modesta, non gli piacciono gli eccessi, odia la cosa volgare, ama la vita nella natura e la calma, non molto appassiona, piena di
immaginazione, un po’ ambiziosa, cerca l’atmosfera di calma e soddisfazione.

Abete, il Mistero
È una persona di straordinario buon gusto, dignità, sofisticata, ama la bellezza, di temperamento testarda, tende all’egoismo ma si preoccupa per chi le sta vicino, piuttosto modesta, molto ambiziosa, di molti talenti, industriosa, amante insoddisfatto, di molti amici e nemici, molto fidato.

Acero, la Mente Aperta
Una persona rispettosa della cosa comune, piena di immaginazione ed originalità, timida e riservata, ambiziosa, orgogliosa, sicura di sé, con sete di nuove esperienze, a volte nervosa, ha molte complessità, buona memoria, impara rapidamente, con una vita amorosa complicata, le piace
impressionare.

Nocciole, la cosa Straordinaria
È una persona affascinante, non chiede niente, molto comprensiva, sa come impressionare la gente, attiva nella lotta per cause sociali, popolare, di temperamento ed amante capriccioso, onesto e compagno tollerante, con un senso della giustizia molto preciso.

Castagno, l’Onestà
Di bellezza inusuale, non desidera impressionare, con uno sviluppato senso della giustizia, vivace, è una persona interessante, diplomatica di nascita, tuttavia si irrita facilmente ed è molto sensibile in compagnia, molte volte per mancanza di sicurezza in sé stessa, a volte agisce con senso di superiorità, si sente incompresa, ha difficoltà per trovare partner.

Ciliegio, l’Ambizione
È una persona eccezionalmente attraente, vivace, impulsiva, esigente, non gli importano le critiche, ambiziosa, intelligente, piena di talenti, gli piace giocare col destino, può essere egoista, molto affidabile e degna di fiducia, amante fedele e prudente, a volte il cervello controlla al cuore, ma prende molto seriamente le sue relazioni.

Faggio,la Creatività
Ama piacere, lo preoccupano le apparenze, materialista, organizza bene la sua vita e la sua corsa, è una persona economa, buon leader non prende rischi non necessari, ragionevole, splendida compagna di vita, gli piace mantenere la linea (dieta) sport, ecc.,

Hornbeam, il Buon Gusto
Di una bellezza molto fresca, si preoccupa per la sua apparenza e la sua condizione economica, di buon gusto, non è egoista, vive in maniera ragionevole e disciplinata, cerca bontà e conoscenza in un compagno emotivo, sogna amanti inusuali, spesso è felice coi suoi sentimenti, diffida
della maggioranza delle persone, non è ma sicura delle sue decisioni, molto coscienziosa.

Lime, il Dubbio
Accetta quello che la vita gli dà di una maniera molto complessa, odia litigare, lo stress ed il lavoro, ma lo disgusta la pigrizia e l’oziosità, è soave e sa cedere, fa sacrifici per gli amici, di molto talento ma non sufficientemente tenace per sfruttarli, si lamenta e si lamenta spesso, è una persona molto gelosa ma leale.

Mela, l’Amore
Di carattere leggero, molto carismatica, è una persona vistosa ed attraente, di un’aura gradevole, civetta, avventuriera, sensibile, sempre innamorata, vuole amare ed essere amata, compagna fedele e tenera, molto generosa, di talenti scientifici, vive giorno per giorno, filosofa spensierata con
immaginazione.

Olmo, la Mentalità Nobile
Di figura gradevole, buon gusto nel vestire, di esigenze modeste, tende a non dimenticare gli errori, allegro, gli piace comandare ma non ubbidire, è un compagno onesto e fedele, gli piace prendere decisioni per gli altri, di mentalità nobile, generosa, con buon senso dell’umorismo, grande
capacità pratica.

ROWAN, la Sensibilità
Piena di incanto, allegro, dà senza aspettative, gli piace richiamare l’attenzione, ama la vita, le emozioni, non riposa, e gli piacciono perfino le complicazioni, è tanto dipendente come indipendente, ama piacere, è una persona artistica, appassionata, emozionale, buona compagnia, non dimentica..

Cedro, la Fiducia
Di una bellezza strana, sa adattarsi, ama il lusso, di buona salute, è una persona per niente timida, sicura di sé, con determinazione, ma impaziente, gli piace impressionare gli altri, di molti talenti,
industriosa, salubremente ottimista, in attesa dell’unico e vero amore, capace di prendere rapidamente decisioni.

Cipresso, la Fedeltà
Forte, muscolare, adattabile, prende quello che la vita le offre, è una persona soddisfatta, ottimista, desidera il denaro ed il riconoscimento, odia la solitudine, è una compagnia appassionata e sempre insoddisfatta, fedele, si altera facilmente, indocile, pedante, e disinteressata.

Noce, la Passione
Implacabile, è una persona strana e piena di contrasti, spesso egoista, aggressiva, nobile, di orizzonti ampi, di reazioni inaspettate, spontanea, di ambizione senza limiti, per niente flessibile, è un compagno difficile e poco comune, non sempre piace ma è ammirato, con ingegno strategico, molto gelosa ed appassionata, non accetta compromessi.

Olivo, la Saggezza
Ama il sole, di sentimenti caldi e teneri, ragionevole, è una persona equilibrata, evita l’aggressione e la violenza, tollerante, allegra, calma, un senso ben sviluppato della giustizia, sensibile, empatica,
non gelosa, le piace leggere e la compagnia di persone sofisticate.

Pino, la cosa Particolare
Gli piace la compagnia gradevole, è una persona molto robusta, sa fare della sua vita qualcosa confortevole, molto attiva, naturale, di buona compagnia ma non sempre amichevole, si innamora facilmente ma la sua passione si spegne in poco tempo, si arrende facilmente, la delude
tutto fino a che trova il suo ideale, è di fiducia e di carattere pratico.

Rovere, la Prodezza
È forte, una persona robusta di natura, coraggiosa, implacabile, indipendente, sensibile, non gli piacciono i cambiamenti, mantiene i suoi piedi ben sistemati sulla terra, e gli piace l’azione.

Salice piangente, la Malinconia
Una persona bella ma malinconica, attraente, molto empatica, ama le cose belle e di buon gusto, ama viaggiare, sognatrice senza riposo, capricciosa, onesta, può essere influenzata ma è difficile
per lei convivere, esigente, con buona intuizione, soffre nell’amore ma a volte trova sostentamento nel suo compagno.

Fico, la Sensibilità
Molto forte, è una persona volenterosa, indipendente, non permette le contraddizioni o discussioni, ama la vita, la sua famiglia, i bambini e gli animali, un po’ volatile socialmente, buon senso
dell’umorismo, gli piace l’ozio e la pigrizia, di un talento pratico.

E dopo questa perla posso anche dedicarmi alle mie dodici ore lavorative quotidiane.

27 novembre 2006

In Fabbrica c’è un BDM che urla.
Ora vò di là e gni dò foco.

Adoro queste giornate dense di cose da annotare.

Spaccati Di vita vera in una nebbiosa serata di lunedì a fine novembre

Surfing: Moltheni – Nutriente

27 novembre 2006

Credo che il mio corpo mi stia dicendo in maniera parecchio evidente che ha bisogno di un po di ferie in un posto tropicale..
Mi dirai: O FatB o come t’hai fatto ad accorgertene?
Ti risponderò: Pefforza.. mi sono resa conto che il mio corpo m’ha preso il fuso orario del Mar Rosso!

E’ così che in questo fine settimana ho battuto ogni record storico..
Venerdì sera ho commesso l’errore di stendermi sul divano dopo cena e alle 21.15 già russavo.
Sabato mattina, di consequenza mi sono alzata puntualmente verso le sette.
Sabato sera ho iniziato a Vedere un film con Bisio e sono riuscita a veder si e no i primi venti minuti e i titoli di coda. Alle 22.45 mi sono spostata dal divano al letto..che ancora non ho capito quelli che dormono rintorcignati al freddo nel divano.. non è meglio al caldo distesi nel letto?
Ieri mattina di consequenza alle 7 e spiccioli ero già sveglia e in piedi a giro per casa..
Ieri sera mi sono addormentata in un posto diverso.. Ovvero davanti al fuoco.. ma credo che nn fosse più tardi delle 10.20

… Non saprei che scusa addurre a certi comportamenti irrispettosi da parte del mio corpo umano.

24 novembre 2006

Parecchie cose da raccontare .. ( anche una di quelle che mi ero scordata ieri.. )

Ieri sera siamo quasi riuscite a uscire dalla piscina dopo quelle della pallannuoto che hanno il corso dopo di noi.. e quando siamo uscite dalla piscina c’era in agguato una situazione piuttosto .. ops mi manca la parola giusta per descriverla .. piuttosto  ( qualcosa .. ) che ci attendeva.
A tradimento.
Immaginatevi la scena:
La BimbaB. avvolta nel suo solito chiacchericcio un po avanti e la Fatb con gli occhi rossi e iniettati di sangue e stanchezza trotterellano fuori dalla piscina quando si imbattono in un gruppo di personaggi .. ( che le streghe di Macbeth in confronto son Signore dell’Alta società.. )
Loro si avvicinano ingenuamente e quando si rendono conto della situazione si guardano, ridono di brutto. Tutto questo però solo nel loro personalissimo interno perchè dall’esterno le vedi li impassibili che resistono agli stimoli del riso fin quasi a svenire.
FatB: Compra una consonante
BibmbaB: La z
FatB: Compra una vocale
BambaB: la o
FatB: Compra due consonanti
BimbaB: c

Poi devo protestare con la società della Pallannuoto perchè i partecipanti agli allenamenti sono troppo giovani.. unn’è più come una volta quand’era un bei vedere..
Detto questo vi dico anche che stamani mi sembra d’essere Van Hallen ai tempi d’oro e concludo svelando la risposta alla domanda:

O FatB o indò sei infilata con  codesta macchina tutta infangata??

Martedì era una giornata di quelle con il cielo piendo di nuvole.. una di quelle che all’ora di pranzo esci dalla porta dell’ufficio e il cielo è così bello che rinchiuderti in casa in quelle due ore di libertà ti sembra un sacrilegio. Allora sono andata a mangiare un pezzo di pizza qui davanti e poi ho diretto la macchina nelle coline sopra casa mia verso "Il poggio de Meoli".
Praticamente sono delle colline che separano il Valdarno dalla Valdambra. Una volta in alto percorrendo una strada sterrata sono arrivata alla mia destinazione.
Molte volte ti fanno delle domande a cui non sai rispondere.. ma ce n’è una di queste a cui io saprei sicuramente cosa dire:
Qual’è la tua casa dei sogni.. dov’è che vorresti vivere ?

Ecco.. il posto è questo qui

Questa casa è in cima ad una collina ed è baciata dal sole per tutto il giorno. Dalla parte destra della foto c’è una piccola aia  e da li vedi tutto il Pratomagno. Dalla parte sinistra c’è una terrazza piena di ulivi e vedi la Valdambra.

Semplicemente io vorrei vivere qui.
Ho gironzolato per le stanze mezze diroccate fotografando e girato intorno alla casa per quello che è possibile. C’ero solo io, per miglia e miglia non si sentiva un solo rumore. Solo l’andirivieni delle nuvole e il sole scandivano il tempo che passava.
Poi mi sono decisa ad allontarnarmi ed è li che è iniziata l’avventura vera.
La strada sterro era bagnata dalla pioggia  e non potendo girare in quel punto dove avevo parcheggiato ho deciso di proseguire  in cerca di una piazzolina per fare inversione. La strada non era male ed ero convinta di riuscire a farme tutta. La via conduce ad una collina sopra Montevarchi dove c’era il rifugio della Guerra.
Piano piano, il disco dei Marlene Kuntz che gira.
Faccio una piccola valle e poi una curva ampia arrivo in una specie di pianoro e …

Un fangaio con pozza mi attende…

Premetto che io ho una macchina che non è propriamente adatta a queste situazioni
Premetto che in quel punto esatto ci sono già rimasta infangata con una 126 all’età di sei anni e mi ricordo ancora benissimo il mi gucino iacopo che bela perchè si fà sera e non si sà come tornare a casa e i mi babbo infagato fino ai gomiti per tirare quella maledetta scatola di macchina fuori di li
Premetto che in quel punto ci sono rimasta infangata anche all’età di 22 anni circa con un gippone

Concludo le premesse dicendo che di tutto quello che ho premesso in quel momento non mi ricordavo nulla..

.. e visto che non avevo altre alternative mi accingo ad oltepassare il fangaio con l’alfa e mentre lo passo le ruote piene di almeno 10 cm di fango iniziano a slittare e l’alfa mi si intraversa tutta e non và più avanti.
(  mi sento molto Paolo Bitta in questo momento.. )
Bella Bellina apro lo sportello e metto il mio gentilissimo piede taglia 40 fuori dalla macchina.
Scarpe da 150 euro sputtante.
Controllo la situazione delle quattro ruote e mentre sono già li che mi immagino mio padre che viene a recuperarmi con il trattore e mi infanga più del fango sono colta dallo sconforto ma in ultimo mi faccio coraggio e girando mi accorgo che una ruota è vicinissima all’erba e prima di arrendermi alla disperazione più cupa decido di fare un tentativo e l’Alfa spinta dal volere divino miracolosamente si autoestrapola dal fangaio.
Io Giro, passo nell’erba alta del prato e rientro nella strada procedendo ad uno all’ora fino all’asfalto.
Scendo dalle colline pianissimamente entro nella statale, accelero e dalla macchina volano via pezzi di mota  a iosa..

Alcuni mi suonano, altri si tengono a debita distanza.

Che nostalgia la Gippettina..

 

 

23 novembre 2006

Son due sere che..

23 novembre 2006

Parecchie cose da raccontare..

Allora, prima di tutto vorrei prestarvi a fare attenzione perchè c’è un tipo coi ciaino che và a cento all’ora .. e non è Gianni Morandi.
Poi vorrei continuare dicendo che ieri sera per la seconda volta ho mangiato una cosa che è veramente schifossisima nella sua bontà ovvero i souffle caldi con il cioccolato morbido che scende fuori.
Quella roba lì dovrebbe essere vietata per legge. Mammina Boni.

Poi proseguo raccontando di una cosa in cui mi sono coinvolta volontariamente in questi giorni e che mi entusiasma a tal punto che stanotte verso le 4.35 ero sveglia che ci pensavo, e mi son venute anche due buone idee..
Attraverso un forum musicale mi sono iscritta ad un’iniziativa molto, molto bellina che riguarda il Natale e ovviamente la musica.
L’iniziativa si chiama :

Regalo di Natale – A causa del crescente disordine…

Il gioco consiste nel preparare un cd di musica e altro da regalare ad un nominativo che ti viene fornito dai gestori dell’iniziativa.  L’invito riporta:

Regalo di Natale 2006 – A causa del crescente disordine…

Si avvicina la curiosità di un anno, trascorso a vivere, a rincorrere,
a pensare.
A Milano. Lunedì, 20 Novembre 2006.
A voce alta.
Dopo, rimane l’eco del silenzio che fa spazio a ciò che verrà, incluso
il crescente disordine del titolo, che è anche lo stimolo per il
Regalo di Natale 2006.

Semplice condivisione. Mi riferisco ad uno scambio di doni, doni fatti
di suoni e/o parole.

A causa del crescente disordine che vi costringe a selezionare e
scegliere, date intenzione al vostro bisogno personale di rigore
sonoro. Il vostro programma etico-musicale. Sogni, bisogni e storie.
Riversate tutto su un CD e siate pronti, c’è chi ha bisogno delle
vostre idee in qualche angolo della sua vita.

Ovviamente io mi sono buttata a capo fitto in questa cosa senza riflettere minimamente.. sono cose che si fanno con l’istinto, queste qui.
E mi piace un sacco questa cosa. Proprio mi piace pensare che quando il mio pacchettino sarà pronto potrà essere aperto da una persona che con curiosità pari alla mia sarà pronta ad assorbire parte di quello che io amo così tanto.

Però raccontarsi tramite un ciddì se ci pensi non è mica facile.. Vedremo.. Vedrò.. sò già quali sono alcune cose da mettere..

Poi c’era un’altra cosa che volevo dire ma ora me la sono dimenticata… il mio alzheimer è veramente preoccupante in certe situazioni.

22 novembre 2006

Squarci di cielo addobbadi di nuvole e sulla schiena ancora i segni di questo sogno.
Per la terza notte nei miei sogni  la follia prende il sopravvento in maniera sfacciata.
Le tue dita che sfiorano la mia pelle delicatamente, io trattengo il fiato e tu che conti le mie vertebre.
I  Tuoi Sorrisi Obliqui.
Io trattengo il fiato e poi mi sveglio.

Odio i miei sogni quando fanno così.

;P

Surfig: Paolo Benvegnù – Nel Silenzio


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: