Archive for aprile 2007

30 aprile 2007

In casa mia i compleanni sono spesso a coppia.
Oggi è la festa di mio Nonno e di mia Cugina.

Mi ricordo un compleanno del Nonno in cui c’era ancora la Nonna. Alla Trappola. Io avevo un vestito beige.
Al Nonno piaceva tantissimo averci tutti vicino per il suo compleanno.

Mi ricordo i compleanni di Lara da piccola. La zuppa inglese della Zia e il dolce al mascarpone fatto con la stessa ricetta di quello che è nel piattino qui accanto al pc. Io e Iacopo che si fà i buoni a tavola.

In cucina il profumo del dolce che sta cuocendo per il nonno.
Dentro un po di nostalgia.

Annunci

28 aprile 2007

Ho riempito d’oro il giardino
perchè tu vedessi
chiaramente dov’è il cammino
e
quanti sono i passi.

Io ti guiderò
finchè tu lo vuoi
e poi…

…aprirò il giardino
quando arriverai.
Aprirò il giardino,
sai.

Ho dipinto d’oro il giardino
perchè tu sapessi
cose nuove,
nuovi sogni che
non ti ho detto mai.

Io ti porterò dove tu vorrai
e poi…

…aprirò il giardino
quando arriverai.
Aprirò il giardino
e ritroverai quel che avevi perso.
Si aprirà il giardino
quando arriverai.
Aprirò il giardino
sai.

Ho riempito d’oro il mattino
perchè tu vedessi
la mia luce sul tuo cammino
che ti guiderà…

…dentro al mio giardino
quando arriverai.
Aprirò il giardino e
non si chiuderà mai.

Seguimi
ho frutti da desiderare.
Seguimi
il sole arriva adesso

27 aprile 2007

In questo Blog si organizzano Gite a Lourdes e Benedizioni Portafortuna.

Anche a domicilio, volendo.

Menù di domani:

"Rostinciane alla Griglia"

"Crostini di Frattaglie"

26 aprile 2007

Ci sono sempre due facce per la stessa medaglia
Nel silenzio assorbo tutto
Ma stento a mettere a frutto le lezioni che imparo

Forse dovrei giocare a lotto tutte le evoluzioni del mio cuore

24 aprile 2007

Stasera iniziano ufficialmente le vacanze.
Non ha importanza cosa o dove.
Mi basterà anche solo poter stare un po sull’erba a leggere distesi al sole.

Detto questo devo annotare che il gatto piscione in questi giorni è fisso nel mio giardino a fare gli agguati ai merli.
Merli che giustamente lo guardano con aria di sufficienza e volano via indisturbati dai suoi scorrazzamenti.

 Devo anche annotare che Oscare m’ha bocciato tutte le foto della liguria con le persone, perchè le persone non si possono mettere, quella col gatto, perchè il gatto non gli piace…
Alla fin della fiera mi toccherà rimettermi a riguardarle per trovarne un’altra verticale.
Da notare che durante il corso, colto da crisi insteriche momentanee strappava le foto che lo raffiguravvano..
Mi faceva impressione vedere quelle foto strappate.. come vedere pezzi di sentimenti.

23 aprile 2007

Inizia una settimana corta.
Poi qualche giorno di ferie senza particolari progetti. 
Escludendo la barca di panni da stirare, intendo.
Ieri mattina levataccia per sessione fotografica con Maèstro.
La macchina di Oscare con lo spruzzino dentro è mitica.
Più o meno allo stesso livello della panda di mi babbo.

Ho un po d’uggia.
Passerà.

Surfing: Bobo Rondelli – Quando non ci sei

22 aprile 2007

Giorni di sole e piccole semplici cose.
Soffio su minuscoli fiori da cui prendono il via
delicati desideri.
Volo via da qui.

20 aprile 2007

Il quadrifoglio che ho trovato ieri forse è stato veramente tempestivo.
E’ quello che continuavo a pensare ieri pomeriggio in quella sala d’aspetto con la gomma gialla in terra che strasborda un po nelle pareti.
Mi hanno sempre fatto un po ridere i pavimenti invadenti degli ospedali che non si accontentano di stare per terra ma salgono un po su.
Certe tue telefonate sono piuttosto difficili da dimenticare, anche se quella di ieri non è stata come quella del 12 gennaio 2000. Forse un po peggio, perchè questa volta stavi male tu. Ma forse  in questi anni hai imparato a dirmi meglio certe cose.
Sono belle le tue costole, son come scarabocchi bianchi ricurvi.
Ho visto il tuo cuore un attimo fà.

Forse dovremmo andare tutti in giro con le lastre disegnate nei vestiti, per far capire agli altri come siamo fragili dentro.

E ora vado nel giardino a cercare altri quadrifogli.. me ne serve una manciata almeno.

19 aprile 2007

Penso a questi ultimi 5/6 giorni e alle cose che sono capitate.
Ho sempre notato le casualità. Anni addietro sono arrivata a pensare che fosse le mia mente che aveva trovato una chiave per collegare tutto.
Sono stata anche accusata di essere "esagerata". Ma  non è mai stato così.
Semplicemente io faccio caso alle cose.
E in questi giorni stanno capitando cose bellissime da notare.

Ora sono sicura che certi posti ti chiamano anche quando tu non lo sai.
Quelle stelle, quei fiori, quei cieli mi indicavano una via da percorrere anche prima che io me ne rendessi conto. E’ incredibile, ma certi posti mi chiamano sul serio.
Altra spiegazione non sò darla.
E sò che certi altri posti mi hanno detto che sono guarita. E io sono stata felice di capirlo con assoluta certezza. Sentirlo mi ha resa ancora più libera, anche se a legarmi non erano tanto gli altri quanto i miei cattivi e persistenti pensieri.

Sò di avere un sogno nel cassetto, era tanto tempo che non desideravo così tanto qualcosa per me.
Questo sogno è come un sassolino che tengo in tasca, ogni tanto ci infilo la mano per sapere se c’è. E sentirlo liscio e mio mi piace. Al momento non è neppure fondamentale che questo sogno si avveri.

E stamani, uscendo per ritirare la posta, ho trovato un quadrifoglio.
E tutto questo dovrà pur significare qualcosa…

.. Io credo di si.

18 aprile 2007

Guardo sempre nelle foto degli altri per vedere se mi ci trovo…

Questa volta ci sono sul serio! E mi garba un sacco questa cosa.

Grazie all’involontaria realizzatrice di questo mio piccolo sogno….Il Posto delle Fragole


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: