Archive for marzo 2008

31 marzo 2008

Due incontri fortunati. A Poggibonsi dentro un cinema e per le vie di Firenze. Casualità che fanno incontrare persone legate dagli stessi interessi.

Un  fotografo che ammiro. Il mio holga personal photographer. Stefano Parrini.

[foto di Stefano Parrini]

30 marzo 2008

Perchè nella vita devi tenerti stretti quelli che ti fanno sorridere.
Quelli che con un semplice gesto sanno farti star bene.

Perchè i momenti migliori sono quelli in cui non c’è bisogno di niente e tutto viene da se.

29 marzo 2008

Appunti della settimana:

Le mie ciabatte fanno sciack sciack
La competizione al Mochi è una roba pesa.
Io per farmi riconoscere ho esordito al conconcorso con due foto che sono state giudicate a botta tutte e due foritema. Grande FatB.
Nedo è un mito. Guasi come Oscare.
Il pittore di Firenze era nevrotico a palla.
12 scatti con la holga, nemmeno uno bono.

Minchia il prossimo concorso lo voglio vincere iooooo. (pronunciato con accento palemmitano)

 

28 marzo 2008

Questa foto è stata pubblicata nel sito della Sanpellegrino Acqua Panna come complemento di un articolo su Pienza.  Ovviamente questa cosa mi piace moltissimo.. specie per il soggetto della foto 🙂

 

Per le foto di ieri .. E’ andata a finire che le ho stampate tutte dodici.. quelle che non uso adesso le userò per la Mostra del Ne Pas Couvrir di Giugno.
Le ho stampate su una carta opaca e granellosa e le sto montando su dei cartoncini neri a vivo.
Sinceramente qualcuna spacca. La mia preferenza credo che cadrà sul primo gruppo.. anche se obbiettivamente forse la terza serie è quella che colpisce di più.
Grazie a tutti voi.. siete stati gentilissimi.

Intanto stasera partecipo per la prima volta al concorso interno del club di fotografia..
🙂


Cancro (21 giugno – 22 luglio)

Se questa settimana ti senti posseduto da un fantasma, non ti preoccupare. Stai solo ospitando lo spirito della persona che eri in una vita precedente. Forse ti sentirai come una marionetta controllata da un’entità invisibile, ma puoi consolarti pensando che il burattinaio sei sempre tu. PESCE D’APRILE! Non lasciarti controllare per nessun motivo dal tuo passato, neanche se la forza che ti invade assume la forma di quello che eri un tempo.

27 marzo 2008

Ho bisogno di un vostro parere. Devo scegliere 4 foto da portare a una mostra collettiva.
E’ da ieri sera che ci penso e l’unica conclusione a cui sono arrivata è c he voglio portare qualcosa che sia altamente caratteristico di me…

Le proposte sono queste. Vi chiedo di lasciare la vostra preferenza.
Grazie. Mi raccomando non fate i pigroni e lasciatemi un commento anche se non lo fate mai.
Non vi si staccheranno le dita.. promesso.

Prima proposta:

   

Seconda Proposta:

   

Terza proposta:

   

🙂

26 marzo 2008

Non c’entra nulla.. ma guardo questa foto e mi viene in mente questa canzone..

Che cos’è l’amor
chiedilo al vento
che sferza il suo lamento sulla ghiaia
del viale del tramonto
all’ amaca gelata
che ha perso il suo gazebo
guaire alla stagione andata all’ombra
del lampione san soucì

che cos’è l’amor
chiedilo alla porta
alla guardarobiera nera
e al suo romanzo rosa
che sfoglia senza posa
al saluto riverente
del peruviano dondolante
che china il capo al lustro
della settima Polàr

Ahi, permette signorina
sono il re della cantina
volteggio tutto crocco
sotto i lumi
dell’arco di San Rocco
ma s’appoggi pure volentieri
fino all’alba livida di bruma
che ci asciuga e ci consuma

che cos’è l’amor
è un sasso nella scarpa
che punge il passo lento di bolero
con l’amazzone straniera
stringere per finta
un’estranea cavaliera
è il rito di ogni sera
perso al caldo del pois di san soucì

Che cos’è l’amor
è la Ramona che entra in campo
e come una vaiassa a colpo grosso
te la muove e te la squassa
ha i tacchi alti e il culo basso
la panza nuda e si dimena
scuote la testa da invasata
col consesso
dell’amica sua fidata

Ahi, permette signorina
sono il re della cantina
vampiro nella vigna
sottrattor nella cucina
son monarca e son boemio
se questa è la miseria
mi ci tuffo
con dignità da rey

Che cos’è l’amor
è un indirizzo sul comò
di unposto d’oltremare
che è lontano
solo prima d’arrivare
partita sei partita
e mi trovo ricacciato
mio malgrado
nel girone antico
qui dannato
tra gli inferi dei bar

Che cos’è l’amor
è quello che rimane
da spartirsi e litigarsi nel setaccio
della penultima ora
qualche Estèr da Ravarino
mi permetto di salvare
al suo destino
dalla roulotte ghiacciata
degli immigrati accesi
della banda san soucì

Ahi, permette signorina
sono il re della cantina
vampiro nella vigna
sottrattor nella cucina
Son monarca son boemio
se questa è la miseria
mi ci tuffo
con dignità da rey

Ahi, permette signorina
sono il re della cantina
volteggio tutto crocco
sotto i lumi dell’arco di San Rocco
Son monarca son boemio
se questa è la miseria
mi ci tuffo
con dignità da rey

25 marzo 2008

Martedì, mi piange un occhio.
Sarà perchè ho cammninato scalza?
Se vale per il mal di gola magari vale anche per l’occhio.
Chenesòio..

Ascolto Cuckoo Boohoo.
Registro fatture.
Ho una grande uggia.
E una notevole fame.
Ricordo particolari in ordine sparso.
E il freddo di una pietra davanti a una chiesa dal marmo sfumato di rosa.
Un attimo freddo fuori e caldo dentro.

24 marzo 2008

In questi giorni di solitudine e malinconia sò che in un certo senso sono venuta a cercarti, li in quella città a cui sei così legata nel mio cuore. E ti ho rivista sorridere e paradossalmente ho sentito il sole caldo di quelle giornate sulla pelle.
E ho appoggiato di nuovo il mio corpo in terra e respirato quella stessa aria che un tempo respiravamo insieme. Assimilando di nuovo il mondo con i tuoi occhi vispi e mescolando la mia musica al ricordo della tua risata squillante.
E ho salito di nuovo quella scala ripidissima per andare in quella piazza in cui comprai quel fermacapelli che ancora conservo così gelosamente.
Sono passati così tanti anni e non sò se saresti fiera di quello che sono diventata.

Non è questo quello che volevo scrivere.. volevo dire che sono stata bene cercandoti, che forse sono venuta sulle tue tracce perchè, di tutti quelli che mi mancano in questi giorni tu, sei la persona che mi è più cara.
Volevo dirti che sarebbe stato bello passeggiare con te oggi. E parlare e sedere e incrociare di nuovo i tuoi occhi.
E poi l’altro giorno mi sono vista in foto e mi sono accorta che ti somiglio.

Respira

23 marzo 2008

Pasqua con chi vuoi?

Meglio il Sabato di Passione.
Ma esiste?

Si

20 marzo 2008

Post del venerdì di Passione.. [credo.. non sono molto pratica di religiosità]

io ho avuto il giovedi di passione.. e spero che avrò un sabato di passione..
ovviamente di significati diversi da quelli canonici.

La prima cosa del venerdì di passione  è l’oroscopo appassionato.. che per questa settimana è il seguente:


Cancro (21 giugno – 22 luglio)

Alcuni lettori si arrabbiano quando prendo a prestito le parole di persone che considerano immorali. Se sei uno di loro, non ti farà piacere sentir parlare di Jack Welch. Per molti anni è stato l’amministratore delegato della General electric, il più grande produttore al mondo di componenti per la costruzione di armi atomiche. A mia discolpa dico solo che mi piace imparare da tutti, anche dai furfanti e dalle persone con cui non sono d’accordo. Nelle prossime settimane dovresti raccogliere informazioni da fonti di ogni tipo per potenziare e indirizzare meglio la tua ambizione. Ecco le regole del successo secondo Welch: 1) controlla il tuo destino o lo farà qualcun altro; 2) affronta la realtà così com’è, non come vorresti che fosse; 3) sii sempre sincero; 4) cambia prima di essere costretto a farlo.

No comment

La seconda è la pubblicazione di un articolo scritto dallo scrittore e giornalista Giorgio Monteforte
con l’utilizzo di mie immagini. Articolo realizzato per ViaRoma100.net

La terza è di nuovo un video, un vero video di passione:

 

Anche questa volta se schiacciate il bottone qui sopra lo fate a vostro rischio e pericolo..
E’ probabile che vi scoppi il cuore ..
A me è capitato. A dire il vero mi capita sempre con questa canzone, ma in questa versione, con questo violoncello ho avuto un collasso.
E’ magnifica.

Un consiglio : alzate al massimo il volume, ascoltatela in tutti i luoghi, posti di lavoro compresi.

La bellezza và diffusa, a profuzione.
Anche verso chi non se lo merità.
Anche se sapete che le persone non potranno mai capire/apprezzare..

Vi auguro buone cose..
Io ritorno Martedì.
Forse.

O anche no.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: