Lacocio, Regalo di Natale 2008

E’ buffo pensare che in una certa sera siamo stati tutti nello stesso locale, senza conoscerci, ancora.
Se penso bene quella sera a Milano c’era la Isa e Claudio, Roberta, Fabio e sicuramente altri che al momento non mi vengono in mente.
E’ buffo pensare che quello che non abbaimo fatto di persona in una sera, ovvero riconoscersi, lo abbiamo fatto poi con gli anni attraverso la rete.
Non sò se sia un regalo di Benvegnù o semplicemente la voglia di aggregazione, ma in questi ultimi anni ho avuto la possibilità di conoscere veramente molte persone, qua e là per l’Italia. Persone che sono stata veramente molto felice di incontrare.

Due di queste persone sono Isa e Claudio. Anzi tre di queste persone sono Isa Claudio e ora Elio.
Sono già tre anni che partecipo alla bella iniziativa che propone Claudio ovvero quella di inviare un regalo in maniera anonima ad un nominativo che mi viene fornito da lui.
Il regalo consiste in un cd musicale.
Tu ne spedisci uno e uno ti arriverà a casa da uno sconosciuto.

La cosa più bella è che ho scoperto che anche Roberta partecipa a questa cosa.

Qui sotto la lettera che mi è arrivata da Claudio:

Ciao.

Il titolo di quest’anno ha tante motivazioni.
 
La prima è la nascita di Elio, la follia è stata portatrice di vita, di allegria, di un altro modo di vedere l’esistenza, scorrendoci dentro.
 
Alla prima ne segue un’altra che ha a che fare con un insegnamento prezioso, da tenere sempre a mente, anche quando non è così facile: mettersi in gioco, scommettere su un desiderio, praticarlo e rischiare di vederlo accadere, riempirsi dell’euforia che poi segue e alla quale dedicare altrettanta responsabilità.
 
Tutto ciò non ha niente a che vedere con il gioco facile. Richiede impegno e costanza, dedizione, fede nel valore che si assegna al proprio desiderio.
Immagino che ognuno, leggendo queste righe, avrà almeno per un attimo, dato una occhiata dentro di sé per scorgere la propria lista dei desideri: emotiva, sorprendente, intima, pubblica o privata. Indipendentemente dalla sua qualità, alla base una fiammella giovane, ricca, bisognosa di cura.
Forse quel desiderio è già stato realizzato e un altro ha preso il suo posto, oppure è ancora lì in paziente attesa.
 
Nel flusso di tempo che ci appartiene, in questa lotta continua per quello in cui crediamo, c’è stata e ci sarà la nostra musica, quella che accompagna i momenti indelebili e necessari.

E’ quella che bisogna riprendere e mandare in giro, a spasso lungo le nostre terre, nere, sporche, fangose, affinchè il ritmo, la voce, la melodia, gli strumenti, siano vento e anima per altri amici. E’ come aiutare a nascere, anzi a ri-nascere, un ignoto essere umano che ha deciso di esserci anche quest’anno.

Questo è il prologo al Regalo di Natale 2008.

Si tratta di una condivisione, in particolare di MUSICA.

Rincorrete i ricordi, immaginate il desiderio, ascoltate nel silenzio e ad una ad una elencate i pezzi, le canzoni, le musiche, le parole intraprendenti che devono prendervi parte. Mettete tutto su un CD e siate pronti.

Come si partecipa

– Per iscrivervi, inviate una email all’indirizzo lacocio@libero.it entro il 10 Dicembre 2008, inserendo nel subject "Regalo di Natale – La vita nasce da un unico attimo di follia……". La mail dovrà contenere i propri dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo) al quale far pervenire il Regalo.

– Entro il 14 Dicembre 2008, chi si è iscritto, riceverà, via email, l’indirizzo del destinatario del Regalo. IL REGALO POTRA’ ESSERE PERSONALIZZATO, MA NON E’ PERMESSO INSERIRE INDICAZIONI CHE PERMETTANO L’INDIVIDUAZIONE DEL MITTENTE.

– NOTA BENE: l’iscrizione, la scelta dei brani, la presenza per partecipare sono elementi di oggi 28 Novembre 2008, non del giorno in cui riceverete il mittente fortunato. Alla ricezione dell’indirizzo del destinatario, siate celeri con l’invio, in modo che il destinatario possa ricevere, con buona probabilità, il Regalo prima di Natale.

– Ultimo punto: inviatemi, via email, se possibile, titoli e immagini usate per CD, in modo da poter costruire una pagina con tutti i Regali. Questo è come sempre un punto di partenza, il viaggio personale è la vita che segue il suo corso.

Ringrazio un amico che ieri mi ha scritto e svegliato dal torpore che mi aveva visto distratto. Ho preso la palla al balzo e ricominciato a scrivere.

ciao

Claudio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: