Di notte sono fragile, svesto i panni della supereroina e il mio corpo giace in balia di zanzare fameliche.
Poi di mattina i segni parlano del loro passaggio.
Ormai è chiaro che sono piuttosto sensibile alle sanguisughe.
Maledette.
Ieri uscita in cerca di sole e mare ampiamente trovati.
L’isola del Giglio mi pare sempre più bella ogni volta che ci torno.
Piccola perla incastonata in acque limpidissime e generose.
Oggi non posso fare a meno di invidiarla.
Vorrei semplicemente essere ancora li.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: