Bonifacio 18.8.09

Una settimana di Corsica e mi sembra di aver vissuto un mese.
Era tanto tempo che non viaggiavo più, così.
I pensieri si fanno lunghi quando non è possibile fissarli subito in parole.
In questi giorni ho pensato molto al modo di vivere che abbiamo confrontandolo con quello delle persone che sto incontrando.
Vivo in un posto in cui la gente spaurita si ciba di televisione, in cui si vive in modo apatico, con poca ricerca e chiusi nelle proprie abitudini circondandosi di confini.
Ma basta fare un passo, in un isola che poi alla fine fa parte dell’arcipelago Toscano, per rendersi conto che intorno a noi la situazione è molto diversa.
Ma di cosa è che abbiamo paura? Qui si mescolano tutti senza problemi.
Le cose costano meno che a casa, per dirne una al ristorante non paghi il coperto e l’acqua in caraffa è gratis.
I Francesi non sono affatto ignoranti e, forse sarà il clima da campeggio, vengono sempre a fare amicizia.
No c’è l’esercito a giro, non ho mai visto o quasi la polizia. Si vendono alcolici a tutti eppure non ci sono ubriachi ne persone moleste.

E allora mi dico: Non è che siamo noi a essere un popolo di caproni.
La risposta è si. Per essere civili, evoluti ci vuole sacrificio, cultura. Bisogna durar fatica.

La Corsica non me l’aspettavo così bella.
La prima tappa è stata la Nord a Sant Florence. L’isola è perennemente spazzata da venti profumati di macchia e fichi e finocchio, pini e eucalipti. Una giornata è stata spesa per l’espolarazione del dito e dei molteplici paesi arroccati sulle rocce di serpentino, magnifica pietra che colora le strade, le scogliere e tutto quello che l’occhio arriva a vedere. Strade strette a strapiombo sul mare felpate di polvere irridescente che si stacca dalla pietra. La spiaggia nera di Nonza, con le sue bianche promesse d’amore. Una casa di cuori a Centuri, un posto di pura magia in cui vorrei [ dovrei ] vivere.
Poi la casa è stata incartata di nuovo e tutte le cose riposte dentro la macchina.
La strada di montagna percorsa per arrivare a San Michele Murato, una chiesetta che volevo fotografare, è stata provante.. eppoi l’enorme delusione di trovare il sole nel posto sbagliato è stata cocente. Mi sto mettendo in testa di iniziare a scrivere delle guide per fotografi. 😀
Da li scendere a Corte è stato obbligatorio, ma non mi aspettavo che mi sarebbe piaciuto così.
Appena finito di montare la tenda  una pioggia torrenziale ha messo a dura prova l’accampamento.
Sono stati necessari tutti i teli che abbiamo in dotazione per riparare la piccola casina dalla pioggia caduta. Una volta rischiarato, la sosta che doveva essere di un giorno si è trasformata in sosta di tre.
Corte è il luogo dell’indipendenza Corsa. Una cittadella arroccata su un monte nel quale sono nati tanti dei personaggi che hanno "lavorato" per l’indipendenza. 
La cosa che più mi è rimasta impressa è la facciata di una casa in cui si vedono ancora i colpi sparati dai francesi durante la battaglia in cui la corsica conquistò l’indipendenza.
Questa facciata non viene restaurata di proposito e rimane il simbolo di un popolo fiero e coriaceo.
E poi la valle della Restonica in cui ho nuotato per un pomeriggio intero, incantata dalle acque verdi.

Ora sono a sud. Bonifacio è tutta da scoprire.

Ho preso il via a scattare polaroid a ogni accampamento.
Ora sono sotto le quercie, stacco e vado al mare.

 

Annunci

3 Risposte to “”

  1. lo_struzzo_nero Says:

    Che meraviglia di posto deve essere…

    Un salutone

  2. anonimo Says:

    Scandola, Girolata, Calanche, Vizzavona, Cascate di Aitone … prima o poi devo tornarci!

    Buona vacanza

    Mauro

  3. Fatabugiarda Says:

    Oh, Mauro.. sono una scema perchè non mi sono segnata il tuo indirizzo prima di partire e non posso scriverti..

    Oggi sono andata a fissare per il diving.. Vado sabato e domenica a Lavezzi..
    Per il momento giravogo per la cale e mi faccio ore di snorkeling meraviglioso..
    Grazie.. il tuo messaggio, come le tue mail, mi ha fatto molto piacere.
    😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: