Cancro (21 giugno – 22 luglio)

Un giorno sono andato a passeggiare in un bosco dove non ero mai stato. C’era poca luce e il vento era gelido. In alcuni punti il sentiero si restringeva così tanto che ho temuto di aver preso la strada sbagliata. Comunque ho deciso di andare avanti. A un certo punto, ho visto uno steccato di legno, che non si capiva bene a cosa servisse in una zona così isolata. Un’asse si era staccata. Mosso dal desiderio di mettere ordine nel mio disorientamento, l’ho aggiustata. A quel punto mi sono sentito sollevato, l’ansia è scomparsa e il resto della passeggiata è stato un susseguirsi di piccole scoperte. Quello che ti ho raccontato, Cancerino, è una metafora della prossima settimana.

Giorni Silenziosi, malinconici.
Ieri sera al Mochi poi non ho portato nulla.. ed è stato un vero peccato. Ho perso l’occasione per avere un giudizio che sarebbe stato veramente prezioso. Ma la mancanza di tempo, in questi giorni silenziosi, è una costante.
La mattina il risveglio è sempre piuttosto traumatico. Sono due notti che dormo come un sasso.
La stanchezza deve avermi fatto traboccare la goccia del sonno.

Oggi non c’ho voglia di chiaccherarti Brenzi.

Vi prego di andare qui e mentre vi leggete questa bella intervista lasciate partire "Suprema".
Questa canzone, in questa versione, è semplicemente magnifica. Da stamani l’avrò ascoltata almeno un milione di volte.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: