Le notti le passo con Mark Oliver Everett, e ormai che sta per finire sono quasi triste.
Ed è un controsenso esser triste per questo. Nel senso.
Mi parla della sua vita disgraziata e il bruttto è che tutto questo è successo veramente.
Non sembra possibile, ma è accaduto.
Veramente.
Fatico a capire il senso delle cose che accadono.
Decido di fare da sola ma poi so benissimo di non essere adatta.
E’ che quando si pensa da soli si finisce per credere di aver sempre ragione.
La verità è solo una percezione soggettiva.
La verità oggettiva non esiste.
Tutti hanno torto, tutti hanno ragione.
Tutti soffrono.
Anche io.
Ma questo descrive aimè soltanto metà della mela.

Altrimenti a che mi servirebbero le setteotto personalità che albergano dentro di me..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: