Giorni storti, in cui l’umore è un galleggiante alle deriva nel maroso.
Stamani ho urlato dentro un ufficio, sono venuta via sbattendo una porta.
Avevo le guance rosse e l’indignazione a fior di pelle.
Dentro gli occhi vedevo immagini feroci.
Avrei voluto strangolare qualcuno.
Avere a che fare con quelli della pubbliacqua non mi fà bene.

C’è invece qualcuno a cui devo chiedere aiuto. Qualcuno che con parole gentili mi dimostra affetto.
E io devo solo non essere la solita capra scorbutica che soffia e arriccia il pelo.

Annunci

Una Risposta to “”

  1. anonimo Says:

    Giorni storti…come ti capiscoBaol

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: