Sono giorni che penso a voi
esercito di santi malati di malinconia
Vi vedo camminare tra l’abisso e l’abisso
ridendo da soli
e fermarvi per dire
‘Solo un cuore spezzato è un cuore puro’
E poi vi vedo riprendere a camminare e a ridere
col cuore gonfio di tristezza
e fermarvi di nuovo per dire
‘Peccate con gioia!
Il pianto è peccato
il pianto che segue il peccato è peccato’
Sono giorni che penso a voi
santi dalle vene livide di dolore
il vostro cuore ne è colmo
Ma sapete, un cuore è un cuore
e quando il vostro scoppia
cercate un angolo per morire
maldicendo voi stessi
per avervi fatto dire
‘Conosco un modo per onorare la vita
venite e ve lo mostrerò’
Sono giorni che penso a voi
santi in una bettola di Lublino
mentre vi sedete accanto a qualche avanzo di galera
e fermando la mano che dà le carte dite
‘Dimenticare è un bene
Ve lo assicuro
dimenticare è un bene’

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: