Secondo me il 90 per cento delle volte passo per una che se la tira a fiamma.
In realtà io non me la tiro per nulla ma sinceramente nel 90 per cento dei casi mi sento totalmente antitetica agli astanti.
Tipo ieri sera.
Sottopalco. Mi posiziono almeno 20 minuti prima dell’inizio e non c’è nessuno a canto a me.
Inizia ad arrivare la gente e io mi piazzo al mio posto lasciando fra me e il signore accanto 15 cm di vuoto.
Quei 15 cm mi servono per avere un minimo di spazio mentre fotografo.
A metà concerto, quando era evidente agli astanti quello che stavo facendo, il beota dietro di me si frappone fra me e l’omino con un braccio rubandomi lo spazio.
Io avrei voluto allungarmi sul palco, prendere il violoncello di Guglielmo e spaccarlo nel capo a quest’imbeccile qui.
Ma guardate se devo stare a fare la guerra dei cm con un beota con la maglietta gialla..
No via.
 Poi prima.
Arrivo a montare la mostra e c’è una tipa cheungum che mi si incolla.
Lei è emozionata.. è la sua prima mostra..
Lei è emozionata.
Lei fornisce milioni di informazioni, fa domande, chiede consigli.
Ora, porca merda. Va bene tutto.. ma non è che puoi vomitare tutto quello che provi addosso agli altri e pensare di non passare per stralunata.

E’ che ora son tutti artisti, tutti fotografi, tutti fichi. Tutti uao, tutti con le mani in pasta ovunque.
Questo discorso non è appopriato alla presentazione della mostra..
O forse si.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: