Fino alla fine delle scuole medie tutti mi hanno sempre chiamato Robbie. Ma quando gli ormoni dell’adolescenza si sono messi in moto, ho deciso di adottare un nome più virile. Così ho scelto il più incisivo ed elegante Rob. Con il passare del tempo, però, ho scoperto che sto tornando a Robbie. L’austero rigore della mia giovinezza muore dalla voglia di fondersi con l’esuberante tenerezza che ho coltivato negli ultimi dieci anni. Voglio che i miei paradossi si armonizzino, che le mie qualità femminili collaborino con il mio lato maschile, che la mia innocenza entri in contatto con il mio desiderio di sapere. Perciò puoi chiamarmi Robbie, Rob o alternare i due nomi. E forse è arrivato il momento anche per te, compagno Cancerino, di cercare quella parte di te che si è persa per strada.

 

Ciao Brenzi Robbierob,
E me mi hanno sempre chiamato Nena o "La Sere".. una persona mi chiamava Seri e questo non ha mai avuto a che fare con i miei ormoni virili che fra l’altro non ho , o forse si.
Ora amo essere chiamata Fatina, ma solo dagli intimi.
Su Skipe intanto sto parlando con la Tere che mi ha appena ricordato che la prima volta che siamo andate a cena al giapponese, mentre prenotavo, avevo inavvertitamente detto che lei era la mia compagna..
Stiamo ridendo. Forse è questa una delle cose che ho perso??
E bello ricordare l’unica notte fintolesbo della mia vita.
Che poi Brenzi, parlare di roba che si perde con me è come tirare un rigore a porta vuota.
Un c’è verso di sbagliarlo.
Forse faccio prima a dirti quello che non ho mai perso…
Purtroppo però la parte di me che si è persa non è possibile da recuperare..
Anche con tutto lo sforzo e l’immaginazione che posseggo nessuno potrà restituirmi il tempo passato.
E questa è la consepevolezza più dura.
Comunque ora ho due priorità:

Non avere la casa in modalità prezzemolo

Farmi un piccolo viaggetto

 

Cambiando argomento.

Verso gli inizi di luglio avevo scritto un post su Facebook chiedendo consigli per l’acquisto di libri.
Mi hanno consigliato 5/6 libri che prontamente ho acquistato online, in quel periodo poi ho preso anche un libro alla coop attirata dalla sua bellissima copertina.
Partiamo da quello:

Questo libro è una stronzata megagalattica, è insulso, superficiale e inutile, patetico e pure noioso.
L’unica cosa che vale la pena è la bellissima immagine di Mattotti che sta in copertina.
Approposito, se vi capita di andare in libreria e trovare il libro si illustrazioni di Mattotti " Nell’acqua" guardatelo perchè è semplicemente meraviglioso.

 

Questo è il libro che ho letto per tutto agosto.
Era veramente da moltissimo tempo che non leggevo una storia così intensa.
Ho letto la prima metà del libro in un soffio e la seconda metà con molta lentezza per paura di finirlo.
Non è un libro leggero. Ma è indubbiamente molto bello. La fine, che non sto qui a raccontare anche se vorrei, è una lezione che devo imparare.
Il tempo passa e purtroppo io non posso viaggiare nel tempo, anche se vorrei tanto.

Stamani ho iniziato questo.
E se tanto mi da tanto penso che mi piacerà un bel po.
Sto diventanto una Fans di Sorrentino??
Forse si!

 

2 Risposte to “”

  1. lo_struzzo_nero Says:

    Buon fine settimana, ottima scelta se torni a Roma sto periodo. non fa più caldo me c'è un freschetto che è la fine del mondo…un salutone

  2. bersagliere Says:

    Bunoa lettura…….smk

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: