Sarebbe bello che lo sfondo di questa pagina non fosse fatto da un’insieme di pixel celestini, ma dalla carta da lettere degli hotel in cui ho dormito, dal retro delle ricevute dei ristoranti in cui ho mangiato, dalle carte di regali, dal cellophan di fiori, dai pezzi di pelle vissuta.
L’idea del viaggio non abbandona mai i miei pensieri e credo che sia il mood di questo periodo.
E il saper cogliere in ogni giorno una possibilità per viaggiare è un’attitudine che sto sviluppando.
Come quel cartone di quel bambino di cui non ricordo il nome e neppure tanto la trama e che ogni tanto ricerco senza trovare.
Ma in questi viaggi io non sto cercando senza trovare.
Le mie consapevolezze hanno pareti, e gli sguardi si posano sulle piccole certezze che mi circondano.
Giovedì ho detto: Meglio zoppi che male accompagnati.
Ora penso: Pochissimi ma giusti.
Ho calpestato erba che sapeva di pesce, fatto pasta all’uovo e mangiato la ciccia riscaldata da un bel fuoco.
Ho sorriso di poco e di tanto.

Photoset

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: