Lo stadio per fortuna era andato via, ma non era colpa mia comunque.
Poi abbiamo mangiato soia flitta senza fliggere, guardato il fuoco di notte e il cielo scomparire e poi riapparire pizzicato da una pulce immersi in un abbraccio caldo.
C'erano gli uccellini fuori dalla finestra e nell'albicocco sono appariti frutti.
Il gatto Chicco si è grattato la pancia sull'erba e i bambini in cortile spingevano in alto le zanzare con i loro chiacchericci.
Poi io non volevo alzarmi mai ed era già lunedì.
La tua settimana è in salita ma poi finirà che ti rapisco per portarti dai fiorellini belli.
Vedrai, sarà bellissimo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: