Mi guardo le mani e sono stanchissima, ho addosso i segni di questi ultimi faticosissimi giorni pieni di molte cose. Da giovedì sera salire sulle colline è stata un abitudine serale, cosi come agganciare le foto alle catenelle e vedere che finalmente in valdarno,  forse anche oltre, si sono accorti del Ne Pas Couvrir. C'è sempre stata tantissima gente e il livello dei concerti è stato buono. Mi sono piaciuti alcuni fra i gruppi minori, poco gli Aucan, molto One dimensional man, moltissimo Marta sui tubi e Bud Spencer Blues Explosion, anzi i bsbe sono stati i miei preferiti di tutto il festival.
Ma ancora di più mi è piaciuto fare la marmellata e sapere che un pezzo di questa estate ci seguirà nell'inverno, e mi è  piaciuto cucinare quella torta di fiori di zucca e patate e poi mangiarla, svegliarsi prestissimo per andare alla festa al mare e sorridere, sorridere tanto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: