Archive for marzo 2012

Castori che usano il fuoco e uomini pipistrello sessualmente liberati

30 marzo 2012

Nel 1835, per conquistare nuovi lettori, il New York Sun ricorse a un espediente estremo. Pubblicò la notizia che il famoso astronomo John Herschel aveva costruito un telescopio che gli permetteva di vedere le forme di vita che c’erano sulla Luna: unicorni, castori bipedi che avevano domato il fuoco e “uomini pipistrello” sessualmente liberati. Se la mia lettura dei tuoi presagi astrali è corretta, sei temporaneamente autorizzato a tentare un esperimento altrettanto estremo per “aumentare i tuoi lettori”. Pesce d’aprile! Ho mentito a proposito degli unicorni. Ti sconsiglio di usare cliché simili, ma puoi parlare di curiosità meno scontate come castori che usano il fuoco e uomini pipistrello sessualmente liberati.

 

Quindi? Ma sono in cerca di lettori?? Un mi sembra.
O Brenzi sai cosa, invece di usare i clichè ti stupirò con altri effetti speciali.
Visto che il mio Flidlanzlatlo è a giro, stasera riprenderò una delle mie Malsane abitudini… e …

Stupore ( devi fare la faccia con la bocca a perta )

..Andrò al Mochi per il concorso interno.
Mi vergogno perchè sono stata vagabonda e non ho avuto voglia di mandare la foto per partecipare.
Devo dire che mi manca un po di sana ( hahah ironia ) competizione in materia.. e mi mancano anche le polemiche di Oscare..

😀

Vecchi tempi.

Annunci

Gividì pomeriggio

29 marzo 2012

Malgrado questa giornata sia principiata piuttosto male, alle 5 e rotte il cane dei vicini ha iniziato a piangere e alle 7 40 ancora non aveva smesso, questo bel sole e la consapevolezza che sabato mattina si andrà al mare ha causato un aumento di positività della mia persona e al momento il morale è piuttosto alticcio.

Il fatto poi che stia cercando di prenotare per le 5 Terre a Pasqua aumenta ancora di più lo stato di benessere personale.

Quindi??? Rinnoverò davvero la nuova stagna??

Speriamo bene … [ basta asennò me la gufo da me..]

Perchè non mi manchi la tua verità

26 marzo 2012

Siamo rimasti li come due stupidi osservando la mancanza di simmetria.
A volte una linea fà il brutto tempo nel barometro del nostro cuore.
Ora sei volato via lontano, spero solo che questa settimana trascorra presto e che tu torni velocemente a casa da me.

 

 

Donna Irragionevole

23 marzo 2012

“Gli uomini ragionevoli si adattano al mondo, quelli irragionevoli insistono nel voler adattare il mondo a se stessi. Perciò il progresso dipende essenzialmente dagli uomini irragionevoli”, dice uno dei personaggi di Uomo e superuomo di George Bernard Shaw. Dagli indizi che ho raccolto, Cancerino, adesso sei nella fase ideale per essere il tipo di uomo o donna irragionevole che riesce ad adattare la vita ai suoi scopi e ai suoi sogni.

Sogni. I sogni sono cose strane Brenzi.
Stavo giusto pensando ieri sera, un secondo prima di svenire, che ci sono cose che desidero da tantissimo tempo e che so che c’è una parte di me che reagirebbe stranamente se queste cose si averassero. In fondo a questo servono i sogni… o forse ho solo paura che alla fine non ci sia più niente da desiderare. O forse sono solo stupida prima di dormire. Comunque c’e anche da dire che ci sono cose che non smetteranno mai di essere desiderate.
Tipo.. c’è la canon che sforna macchine e obiettivi ogni due mesi..
Tipo.. c’è l’ipad 2 evoluzione..
Tipo.. Si via.. sono stupida.

O forse come diceva qualcuno..

” chi Visse sperando morì non si può dire.. ”

♥ u m

Mona

20 marzo 2012

Adoro queste persone che si credono di aver ragione solo perchè alzano la voce o fanno la scenneggiata da indignati.
Sorrido perchè quando si discute bisognerebbe sempre pensare a chi si ha di fronte.

T’è andata male mona, di fronte avevi me.
E io non faccio l’indignata e non urlo. Io che ho ragione te lo sussurro.
E te lo dimostro coi fatti.

Coglione. Che poi cosa ci si può aspettare da un veneto..

Topi volanti e rose rosse

16 marzo 2012

Lo scrittore inglese Kenneth Tynan una volta chiese a un regista come avrebbe filmato l’avanzata di un esercito. Faceva differenza se l’immagine attraversava lo schermo partendo da destra o da sinistra? “Ma certo!”, rispose il regista. “Agli occhi degli occidentali gli spostamenti facili e vittoriosi avvengono da sinistra a destra, quelli difficili e laboriosi da destra a sinistra”. Usa questa informazione a tuo vantaggio, Cancerino. Nelle prossime due settimane, immagina ogni giorno di andare da sinistra a destra mentre realizzi un tuo sogno.

Ciao Brenzi, è inutile che fai il ruffiano.. non è che mi sono dimenticata di te.. è solo che c’ho poco tempo per scrivere. Devo dirti che il tuo oroscopo come al solito mi lusinga.. E spero che il mio sogno si realizzi, cioè almeno uno dei centomila sogni che ho.
Comunque devo dirti che stanotte ho sognato un topo.
Ero in camera mia di quanto ero piccola, aprivo lo sportello centrale dell’armadio e dentro ci vedevo questo topo grigio. Lo prendevo nella mano destra e prontamente lo tiravo fuori dalla finestra. La mia casa era al primo piano e dietro, dalla parte in cui era la mia camera, c’era un cortile ribassato con sotto i garages. Lo vedevo volare e durante il volo si posizionava a mò di paracadute. E strillava. Piangeva di una voce di terrore che mi ha paralizzata e fatta svegliare. Erano le 4.41, fra l’altro avevo anche lasciato l’iphone in macchina e quindi sono stata circa un ora a letto senza saper che fare prima di riprendere sonno. Palle i topi nei sogni.

Domani andiamo in gita a Roma, come un anno fà. Sono contenta che sia arrivato finalmente venerdì, sono contenta di vederti.
Sono contenta che ritorniamo a Roma, un anno fà è stato bellissimo.
Un anno fà 😀
Le tue rose hanno fatto un profumo bellissimo nel mio salotto.

Leggera a Lenta

13 marzo 2012

Atollo di Ari Sud, immersione su reef esterno 2 MArzo 2012.

Oggi siamo arrivati nel punto più a sud della nostra crocera.
Abbiamo dormito vicino ad un’isola dei pescatori e di mattina presto siamo partiti spostandoci verso ovest percorrendo il lato esterno dell’atollo di Ari Sud in cerca dello squalo balena.
Durante la navigazione siamo tutti fuori in cerca di avvistamenti.
Sono la prima a vedere un gruppo di delfini molto grosso e la barca si avvicina.
Loro si tengono a debita distanza e spariscono per ricomparire più lontano da noi. Non ci vogliono.
I pesci volanti saltano e riesco a percepire il loro frinire.
Guardo il blu del mare e spero di vedere uno sbuffo, una pinna grossa…
Lo squalo balena è il mio obbiettivo per questa vacanza.

Arrivati al punto di immersione cominciamo a scendere e il vecchio si butta subito a capo fitto nel blu seguento una manta che intravedo a fatica. Percorriamo il reef tendendocelo sulla sinistra. Ci sono dei coralli molto belli e io mi perdo a fotografare l’ennesimo Pagliaccio.. Alzo gli occhi e il gruppo mi ha distanziato. Rimango in dietro mentre si inizia a risalire leggermente e poi dalla mia destra la vedo arrivare. Mi passa davanti e decido di seguirla all’istante anche se ritorna più in basso.
Rimaniamo sole per alcuni minuti. Lei mi gira placidamente intorno e io ho il cuore in gola. Faccio in tempo a fare foto, poi filmati e poi ancora foto.  Il computer mi comunica che il tempo è finito ma io decido di restare.  Passano ancora alcuni minuti in cui mi gira intorno e poi eccola,  si volta e mi viene quasi in braccio.
Scatto questa foto e li per li non solo godo del momento ma anche della consapevolezza che un pezzo di quest’incanto lo porterò con me a lungo..

.. ma poi andremo in gita a Roma..

12 marzo 2012

Stamani quando ho ripreso la macchina ho controllato che non ci fossero graffi, non so.. avevo come il presentimento che il nostro maldestro parcheggio avrebbe sortito qualche uscita dei tuoi estrosi vicini di casa.
Mentre guidavo poi l’occhio mi è rimasto appeso ad un fogliettino bianco inquadrato dentro lo specchietto retrovisore. Se ne stava li innocente a sventolare ai miei centosessanta chilometri all’ora. Che poi io non ho tutta questa furia di andarmene, in realtà. Sentivo dentro che quel minuscolo fogliettino mi portava un messaggio importante e ho avuto la tentazione di fermarmi in autostrata per andare a leggere. Riuscivo a distinguere delle parole scritte in nero, ma non mi sembravano scritte a mano e quindi a un certo punto ho soffocato la mia curiosità dicendomi che non poteva essere un messaggio dei tuoi dirimpettai.

Poi una volta arrivata in ufficio sono scesa, ho fatto il giro della macchina….

E mi sono messa a pensare che se dal mio parcheggio si capisce che sono cornuta.. dal suo biglietto si capisce che non tromba da anni.

Arrivederci 😀

Festa delle Donne

8 marzo 2012

Oggi al telegiornale hanno detto che quest’anno le donne non andranno agli spogliarelli. Siamo cambiate. Siamo più serie.
Non so bene cosa voglio dire con questo discorso, ma in buona sostanza credo che la sostanza non sia il forte della nostra Nazione. Ora va di moda il rigore, e quindi le perone  si adeguano in tutto e per tutto. E invece a me la sostanza è sempre piaciuta. Mi sono sempre piaciute le persone interessanti e non i personaggi e ho sempre preferito il silenzio piuttosto delle parole vuote. E poi una cosa è sempre stata molto chiara di me. Se uno mi sta antipatico non glielo mando a dire dietro.

Apparte tutti questi discorsi, il post Maldive è prepotente. Ancora mi gira la testa, le orecchie sono in tilt, il naso cola.

Il mare dondola ancora dentro i miei occhi. Se esistesse un Dio dovrebbe riavvolgere il tempo e dovrebbe fare in modo di farmi stare in mare all’infinito.

S. Ari Atoll

4 marzo 2012

Sono le 6.50 di mattina e siamo ancorati vicino all’isola deserta in cui abbiamo cenato ieri sera. Davanti a me l’alba sull’oceano indiano. Gli altri ancora dormono. Sono stati giorni di immersioni bellissime e adesso siamo già al momento in cui riempirsi gli occhi e’ obbligatorio. Sto qui, immagazzino e dentro di me studio già il sistema per poter ritornare.

20120304-065539.jpg


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: