Archive for agosto 2013

Sono una parte infinitesima

28 agosto 2013

Un sapore mi ha dato conferme oggi.
A volte sono quei piccolissimi dettagli che sembrano non significare a farti capire che alcune cose non erano appropriate.

E’ che bisogna dare peso a quello che sembra insignificante ma che invece ti fa stare bene. E con bene intendo in pace e allineato con te stesso.

E io adoro la menta.

Ss13 Day 20 rieccoci in Italia

26 agosto 2013

Scappiamo da Marsiglia e ci inoltriamo nella Provenza. Facciamo il pieno a mille tre e spiccioli e si riparte verso casa. Come quando s’andava in Calabria si arriva a Calenzano senza fermarsi mai. Le ferie scivolano via.
Rimangono tutta una serie di belle sensazioni anche se al momento sono un po’ soffocate dalla sensazione d’Angoscia:
ODDIIIIOO FERIE FINITEEEE!
😦

20130826-224946.jpg

Ss13 Day 19 Marseille

23 agosto 2013

Si riparte da Bcn dopo aver fatto incetta di vini e riso e pimenti.
Oggi i km da percorrere sono circa 600. Si passa la Camargue senza vedere un cavallo e ci inoltriamo in Provenza senza vedere ne lavanda ne case con imposte blu. Ė tutta una pagliacciata! 🙂
Si arriva a Marseille, la donnina smatta anche oggi ma x fortuna non ci sono zone ztl.
L’Albergo ė orribile e sudicio.. La città anche peggio.
Il sapone di Marsiglia potrebbero usarlo per darsi una bella sbruschinata..
Però il porto vecchio non era per niente brutto..

20130823-232155.jpg

Il nostro Mojito un po’ peso

La mia cassapanca????
: ((((((

20130823-233601.jpg

Ss13 Day 18 via da Granada

23 agosto 2013

Oggi siamo tristi, si lascia Granada.. Si comincia veramente a riprendere la via verso casa.. Ci attendono quasi 900 km di strada.
Fra Granada e Valencia il paesaggio è diverso dal solito, ci sono paesaggi tipo quelli delle nostre balze in Valdarno. Molta roccia, si viaggia sempre sopra i mille metri, come dice Ale la Spagna del centro è un mattone appoggiato sopra.
Dopo tanti Km e tante ore si arriva a Barcellona giusto in tempo per beccarci un ingorgo fotonico. Risultato: un ora e passa per fare gli ultimi 3 km.
La cena nel Barrì Gotic in un delizioso ristorantino con due simpatici commensali.
Poi una passeggiata al mare…

20130823-195740.jpg

Ss13 Day 17 Granada e L’Hammam

20 agosto 2013

Ci siamo svegliati tardi dopo essere andati a dormire altrettanto tardi. Ieri sera ero così adrenalinica a da non riuscire a star ferma. Dopo mezzanotte quando abbiamo cominciato a girare x l’Albayzin tu eri già piuttosto fuso dalla giornata ricca di cammino .. È io nulla. Avevo le gambe che mi trottavano come matte. Stamani, dopo una lunga camminata alla ricerca del mio foulard, ci siamo diretti verso l’Hammam. Io ero curiosissima.
Abbiamo percorso la stretta stradina e una volta li ci hanno divisi. L’Hammam è un luogo in cui i mussulmani si lavavano e si prendevano cura del proprio benessere attraverso il bagno in acque a diverse temperature, con massaggi e bagni di vapore, ma non solo. In molti casi era un luogo in cui si trattavano commerci e politica.. Non per ultimo era un lungo di relax.
Ci siamo ritrovati all’inizio nel percorso appena fuori dalla vasca con l’acqua fredda.
Un addetto ci ha spiegato le caratteristiche dei 4 luoghi ( piscina fredda, calda, tiepida e stanza del vapore ) e poi abbiamo iniziato il nostro percorso di relax.
Il luogo è molto soft con luci e candele, volte con le classiche stelle sul soffitto e maioliche alle pareti. Le vasche ricoperte di marmo chiaro e l’acqua cristallina. In sottofondo una musichi a orientale. All’inizio eravamo titubanti.. Ma poi ci abbiamo preso gusto e quando l’addetto ha decretato la fine del tempo quasi quasi sarei rimasta ancora.
Che bella esperienza. Coccole per M&M 🙂

20130820-194317.jpg

Ss13 Day 16 Alhambra

20 agosto 2013

Oggi ho compreso che questo viaggio non è stato altro che un percorso di avvicinamento all’Alhambra, un po’ come quando da bambino ti portavano al mare e non ti lasciavano fare il bagno il primo giorno.
Dal nostro arrivo ci siamo immersi gradatamente nella storia e nelle vicende di questa regione che tu mi hai a lungo narrato e tutto il nostro percorso è stato la prefazione perfetta alla visita dell’albambra.
Avevo guardato e letto in molte occasioni di questo luogo, ma niente mi ha preparato alla bellezza di quello che abbiamo visto, e neppure allo stupore che si prova visitando luoghi così articolati con scenari che cambiano continuamente mostrandoti sempre inaspettate sorprese. Muri trinati, maioliche colorate, patii meravigliosi, giardini e fontane, e intarsi. Ci sono stati infiniti modi di stupirsi.
Abbiamo trascorso tutto il giorno girando per i giardini e i palazzi divertendoci a fotografare e ridendo della mia spudoratezza nello sfar spostare le persone da dentro le nostre immagini. È stata una giornata bellissima culminata in una cena marocchina con tajine e cuos cuos e un giro notturno nello stupendo quartiere dell’Albayzin. Momenti che ricorderò molto a lungo.

Granada è veramente la tappa più bella del nostro viaggio.

20130820-192102.jpg

20130820-192151.jpg

20130820-192208.jpg

20130820-192236.jpg

20130820-192306.jpg

Ss13 Day 15 verso l’Alhambra

18 agosto 2013

Malaga deve essere molto bella, ma noi avevamo solo un giorno e sinceramente durante la Feria non so se avrei potuto resistere molto di più. Ieri sera ci siamo ritrovati nuovamente nella bolgia infernale x trovare il ristorante scelto che ovviamente era chiuso..
Siamo infilati in un Tapas bar e dopo aver ordinato 3 portate ( più 2 free con il bere ) siamo stati anche costretti a dirgli che ne annullasse una perchè stavamo scoppiando. Spesa 19.50. Dobbiamo applicarci di più sui tapas bar.
Stamani poi abbiamo di nuovo ricaricato la Pantera e in un ora e mezza siamo arrivati a Granada. Abbiamo subito la zingarata di un simpatico vecchietto dell’ufficio informazioni di Granada che ci ha spediti dall’altra parte della città facendoci probabilmente prendere tutte le ztl possibili e immaginabili. (Speriamo gli riprenda la diarrea un’altra volta all’istante).
Risultato, un ora e mezza per trovare l’hotel.
Se abitassi qui gli demolirei il comune con una ruspa.. È impossibile viaggiare x il centro con tutte le ztl che ci sono e le indicazioni scritte a ca..o di cane come le mettono loro.
Però per quel poco che abbiamo visto… Granada è stupenda 🙂
Or si esce x cena.

20130818-204440.jpg

20130818-204455.jpg

20130818-204521.jpg

Ss13 Day 14 Feria di Malaga

17 agosto 2013

20130817-105820.jpg

Siamo 2 buffoni 🙂
Ciao ciao Tarifa

20130817-193609.jpg

20130817-193656.jpg

20130817-193732.jpg
La Feria di Malaga è un girone Dantesco .. Divertente colorata e piena di casino. Gente di tutte le età che beve canta e balla. Abbiamo trovato tantissime ragazze di una bellezza incredibile vestite con vestiti tipici.. Ma le signore più anziane erano le mie preferite .. Non so come finira questa nottata 8)

Ss13 Day 13 Gibilterra e la vipera di Tarifa

17 agosto 2013

A Gibilterra sono dei buffoni, fosse per me annuncerei la sentenza di liberazione immediata delle terre!
L’Africa sembrava di toccarla oggi..

20130817-195529.jpg

20130817-195237.jpg

20130817-195000.jpg

Ss13 Day 12 da Sammezzano a Tarifa

15 agosto 2013

Sono seduta davanti alla finestra aperta sulle montagne sopra Tarifa, la Mason de Sancho, un posto meravigliosamente profumato di fichi e fiori e accarezzato dal vento. È fresco, fin troppo, stasera ci sarà bisogno del golf. Davanti a me boschi e in lontananza muggiti di buoi che pascolano sotto. Stamani abbiamo lasciato Sevilla dopo aver trascorso una serata notevolmente piacevole cenando in un localino di tapas dietro la cattedrale e poi prendendo un cocktail nel posto più gagarinomane di Sevilla ( 2 Mojito, peraltro neanche eccezionali, venticinquos euros ) (stica). Però eravamo in una terrazza sopra i tetti davanti alla cattedrale.. Parecchio arrosto e parecchio fumo!!
Dopo essere sopravvissuti all’ascensore cattolico la pantera ha preso la strada del sud e sempre accompagnati da olivi abbiamo sfiorato Cadice e le sue saline e abbiamo ricevuto il saluto del vento del sud e delle pale eoliche che qui imperano. Il Marocco sta di là sotto uno strato sottile di nuvoline bianche. Vicino come l’Elba a Piombino.
Oggi il nostro progetto si ė compiuto.
Tempo fa, il giorno in cui abbiamo visitato insieme il Castello di Sammezzano c’ė presa la voglia di visitare alcuni dei luoghi dai quali il nostro “amico”, ormai diventato Ximeno d’Aragona, si ė ispirato realizzando il castello. La frase detta fu: sarebbe bello arrivare a Gibilterra in macchina.
E così è nato questo progetto. Per mesi lo abbiamo sognato e poi l”abbiamo fatto.
Trovo che sia bellissimo il fatto che la spinta x tutto questo sia stata la passione e l’immaginazione di un uomo vissuto in un’epoca totalmente diversa, in contesti totalmente diversi dalla nostra realtà. Probabilmente le uniche cose che ci accomunano sono la ricerca della bellezza, della
conoscenza e la curiosità della scoperta. Non poco.
Ale, Sei l’unico compagno di viaggio con cui avrei voluto fare questo viaggio, e altri che spero potremo fare ancora.
Ora non ci resta che continuare.

A Ximeno che ci ha spinti fin qui facendoci vivere e scoprire posti bellissimi.

20130815-214128.jpg


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: