Verso Carcassonne via Avignone Day 4

Stamani si lascia la Drome e sono già triste. Tre giorni sono troppo pochi per capire questa regione così ricca di contraddizioni. Non mi è chiaro se la parte prevalente di questa regione sia quella selvatica dei monti, dei luoghi desolati dai paesaggi mozzafiato o quella delle centrali nucleari ( ce ne sono 2) del Reno grande fiume navigabile, delle culture intensive di pesche ,noci, granturco, viti e lavanda. Ci sono molte più di 2 facce in questa medaglia e io non ho avuto tempo per capirle. Mi porto con me i paesaggi della D70, i dolci con le pesche e l’accoglienza gentile che ci hanno riservato

  
Si imboccala A9 tappa intermedia Avignone. Andando a sud e allontanaci dai monti incontriamo il caldo infernale. Una volta ad Avignone si scendono le bici e via.  

Visitiamo il palazzo dei Papi , il ponte e il centro storico affollatissimo. Si crepa e abbiamo le ruote un po sgonfie.. Si riparte x Carcassonne ci aspettano ancora due ore abbondanti di viaggio. 

Una volta arrivati la meraviglia é grande come mi aspettavo, sembra di essere in una fiaba  

 
Per cena si prende la prima fregatura francese.. Tapas.. Anche no. E non è finita 2 mojito schifosi 18 €.. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: