Archive for giugno 2016

Perchè tutto ci parla senza farsi vedere

19 giugno 2016

E’ anche probabile che abbia scritto queste frasi mille volte.
Ma ancora non mi sono abituata alla bellezza che Paolo Benvegnù sa creare ad un concerto quando per problemi tecnici scende dal palco, si lascia circondare dalle persone e suonasolo voce e chitarra.
A volte la sua voce si fà piccola piccola, carica di emozione, altre volte è come un tornado che ti frulla lasciandoti viva.
Quest’omone con le mani e il cuore tanto grandi.

Avrebbero potuto esserci i milioni di zanzare che c’erano.. ma non avrei non potuto cadere dentro la sua sfrera magica.
Perdonatemi, sto diventando vecchia e ripeto sempre le solite cose.

 

Di foto e ricordi

17 giugno 2016

E’ un momento di nostalgia pesante. Penso a come ero 10 anni fà e mi mancano molte cose di quel tempo, altre decisamente no.
Indubbiamente la mia situazione era molto più pesante di adesso ma nello stesso tempo molto più leggera.
Mi mancano i momenti per me. Mi manca l’essere pesantemente egoista. Mi mancano i tramonti verso un concerto, le notti spese a guardare le foto e ad elaborarle.
Mi manca lo scrivere in maniera piu costante.Mi manca uscire con la macchina fotografica sempre e comunque.
Non ho più tanto tempo da dedicare a queste cose e sono contenta di questo perchè rappresenta un diverso impegno in qualcosa che sto portando avanti con molto
orgoglio. Di tutte le mie passioni è questa quelle che ho scelto come mia prediletta.
Tante cose sono cambiate e tante sono rimaste uguali. La sera quando torno a casa ho preso l’abitudine di ascoltare i nuovi dischi di questo periodo.
Molte meno serie tv in queste ultime settimane.
E mi piace parlare mentre mangiamo, senza tv.
L’unica cosa che veramente rimpiango moltissimo è che non riesco più a leggere come un tempo.

pRIMAVERA Sound

1 giugno 2016

13325698_10207407069229607_8865494184529884918_n

 

L’ultima volta che siamo stati a Barcellona era estate e abbiamo mangiato sotto un lampadario con le posate appese. Dopo cena siamo andati alla Rambla de Mar e ci siamo fatti quella foto con doppia esposizione che abbiamo anche incorniciato in casa.
Sorridiamo, siamo trasparenti di luci colorate.
Poi ho imparato a regalarti i sogni, e tu pure me ne regali tanti.I viaggi che facciamo insieme sono il miglior tempo speso nella mia vita.
Ho noleggiato la bici per i prossimi giorni, una casa vicino alla sabbia, Scavalleremo su è giù per la città e la notte sarà piena di musica.

Dovremmo fare il pieno di buone cose, ne avrò bisogno poi.

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: