Archive for novembre 2017

h3+

20 novembre 2017

A volte non ti rendi conto di quanto ti mancano le cose fin quando non le rivivi.
Non che ci manchino le cose da fare o fatte ma casomai il tempo.
O forse siamo vagabondi. Eppure a me stare in teatro mi manca e ieri sera ero particolarmente emozionata. Mi sono voltata molte volte a guardare il tuo profilo, avevi la sciarpa come quando ti mettevi solo il cappotto. Mi sono innamorata di nuovo del tuo profilo e del fatto che sapevo che tu puoi comprendere le mie emozioni. Anche se non ti ricordi le cose che ti prometto e ti tocca pensarci un ora e mezzo.
Poi mi dici che sono permalosa.
Ho cercato la tua mano a fianco a me, ti ho accarezzato per far uscire le emozioni da qualche parte che non fossero gli occhi.
Era commovente vedere come le mani del Burattinaio si prendevano cura del pupo.
Qui ci stanno bene i puntini di sospensione per non terminare la frase.
E uno di quei sospiri che ti rimprovero ma che poi tiro anche io spesso.
Tu sei più paziente di me.
Io solo la tua paziente e molto mi hai curato.
Ti adoro anche se ho i pensieri sconclusionati.
Torna presto a casa, mi manchi.

terra

Annunci

Allouin a M&M Magione.

2 novembre 2017

Non ho particolare affetto per la festa di Halloween ma mi piace molto quando i bambini vengono a bussare per chiedere i dolcetti. Questa cosa mi piace così tanto che quest’anno gli ho anche fatto i muffin con il cioccolato e ho preparato dei sacchettini con muffin e caramelline legati con un nastrino arancio. Ho preparato anche una zucca intagliata e varie candele per le scale. Questo è il messaggio in codice per far capire ai bimbi (BDM) che stiamo giocando a quel gioco.

Vistoche siamo dei noti burloni, quest’anno abbiamo deciso anche di travestirci da inquietanti.

Io mi sono messa un vestito di pizzo nero e mi sono fatta un mantello con un pezzo di pizzo nero. Ho truccato gli occhi nerissimi e le labbra di rosso, una versione molto fat di Mortisia. M si è messo un vestito nero e cravatta rossa e faceva le prove di una risata satanica, una versione molto brizzolata di Gomez.

Come sottofondo M ha trovato su youtube scricchiolii, vento e gatti miagolanti.
Ho illuminato il salotto solo di candele.
Il tutto era veramente piuttosto inquietante.

Poco prima delle 21, mentre stavamo finenso  di cenare hanno suonato 3 piccini. 4/6/7 anni.
3P:Dolcetto o scherzetto?
Io: Scherzetto…
Sono saliti in casa ed avevano il viso tutto scarabocchiato di nero, ci hanno rifatto la domanda e una volta confermato “Scherzetto” ci hanno tirato in casa dei rotoli di carta igenica sghignazzando.
Erano super amerovoli e ci hanno salutato con dei grandi sorrisi.
Non si sono minimamente accorti ne del nostro abbigliamento, ne della musica di sottofondo ne di nulla… erano troppo intenti a ridacchiare dello scherzetto fatto.

Dopo un po risuano il campanello e sono due ragazzette di una decina di anni.
2G:Scherzetto o dolcetto?
Io: Scherzetto.
Salgono in casa e M fa partire il sottofondo mugolante.
Io serissima e lui ride con una risata satanica.
Io: Quindi questo scherzetto?
2G: Hemmm.. Hemm… ( e fa per uscire di casa.. )  QUESTO POSTO è VEMENTE INQUIETANTE!!

Io: Allora lo scherzetto lo abbiamo fatto a voi!!! ( La mamma delle due per la strada piegata in due dalle risate )

M&M Set e Partita.

22894305_10211545336323698_2022888770443862988_n


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: