h3+

A volte non ti rendi conto di quanto ti mancano le cose fin quando non le rivivi.
Non che ci manchino le cose da fare o fatte ma casomai il tempo.
O forse siamo vagabondi. Eppure a me stare in teatro mi manca e ieri sera ero particolarmente emozionata. Mi sono voltata molte volte a guardare il tuo profilo, avevi la sciarpa come quando ti mettevi solo il cappotto. Mi sono innamorata di nuovo del tuo profilo e del fatto che sapevo che tu puoi comprendere le mie emozioni. Anche se non ti ricordi le cose che ti prometto e ti tocca pensarci un ora e mezzo.
Poi mi dici che sono permalosa.
Ho cercato la tua mano a fianco a me, ti ho accarezzato per far uscire le emozioni da qualche parte che non fossero gli occhi.
Era commovente vedere come le mani del Burattinaio si prendevano cura del pupo.
Qui ci stanno bene i puntini di sospensione per non terminare la frase.
E uno di quei sospiri che ti rimprovero ma che poi tiro anche io spesso.
Tu sei più paziente di me.
Io solo la tua paziente e molto mi hai curato.
Ti adoro anche se ho i pensieri sconclusionati.
Torna presto a casa, mi manchi.

terra

Annunci

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: