h3+

20 novembre 2017

A volte non ti rendi conto di quanto ti mancano le cose fin quando non le rivivi.
Non che ci manchino le cose da fare o fatte ma casomai il tempo.
O forse siamo vagabondi. Eppure a me stare in teatro mi manca e ieri sera ero particolarmente emozionata. Mi sono voltata molte volte a guardare il tuo profilo, avevi la sciarpa come quando ti mettevi solo il cappotto. Mi sono innamorata di nuovo del tuo profilo e del fatto che sapevo che tu puoi comprendere le mie emozioni. Anche se non ti ricordi le cose che ti prometto e ti tocca pensarci un ora e mezzo.
Poi mi dici che sono permalosa.
Ho cercato la tua mano a fianco a me, ti ho accarezzato per far uscire le emozioni da qualche parte che non fossero gli occhi.
Era commovente vedere come le mani del Burattinaio si prendevano cura del pupo.
Qui ci stanno bene i puntini di sospensione per non terminare la frase.
E uno di quei sospiri che ti rimprovero ma che poi tiro anche io spesso.
Tu sei più paziente di me.
Io solo la tua paziente e molto mi hai curato.
Ti adoro anche se ho i pensieri sconclusionati.
Torna presto a casa, mi manchi.

terra

Annunci

Allouin a M&M Magione.

2 novembre 2017

Non ho particolare affetto per la festa di Halloween ma mi piace molto quando i bambini vengono a bussare per chiedere i dolcetti. Questa cosa mi piace così tanto che quest’anno gli ho anche fatto i muffin con il cioccolato e ho preparato dei sacchettini con muffin e caramelline legati con un nastrino arancio. Ho preparato anche una zucca intagliata e varie candele per le scale. Questo è il messaggio in codice per far capire ai bimbi (BDM) che stiamo giocando a quel gioco.

Vistoche siamo dei noti burloni, quest’anno abbiamo deciso anche di travestirci da inquietanti.

Io mi sono messa un vestito di pizzo nero e mi sono fatta un mantello con un pezzo di pizzo nero. Ho truccato gli occhi nerissimi e le labbra di rosso, una versione molto fat di Mortisia. M si è messo un vestito nero e cravatta rossa e faceva le prove di una risata satanica, una versione molto brizzolata di Gomez.

Come sottofondo M ha trovato su youtube scricchiolii, vento e gatti miagolanti.
Ho illuminato il salotto solo di candele.
Il tutto era veramente piuttosto inquietante.

Poco prima delle 21, mentre stavamo finenso  di cenare hanno suonato 3 piccini. 4/6/7 anni.
3P:Dolcetto o scherzetto?
Io: Scherzetto…
Sono saliti in casa ed avevano il viso tutto scarabocchiato di nero, ci hanno rifatto la domanda e una volta confermato “Scherzetto” ci hanno tirato in casa dei rotoli di carta igenica sghignazzando.
Erano super amerovoli e ci hanno salutato con dei grandi sorrisi.
Non si sono minimamente accorti ne del nostro abbigliamento, ne della musica di sottofondo ne di nulla… erano troppo intenti a ridacchiare dello scherzetto fatto.

Dopo un po risuano il campanello e sono due ragazzette di una decina di anni.
2G:Scherzetto o dolcetto?
Io: Scherzetto.
Salgono in casa e M fa partire il sottofondo mugolante.
Io serissima e lui ride con una risata satanica.
Io: Quindi questo scherzetto?
2G: Hemmm.. Hemm… ( e fa per uscire di casa.. )  QUESTO POSTO è VEMENTE INQUIETANTE!!

Io: Allora lo scherzetto lo abbiamo fatto a voi!!! ( La mamma delle due per la strada piegata in due dalle risate )

M&M Set e Partita.

22894305_10211545336323698_2022888770443862988_n

Today

16 ottobre 2017

A volte ci dimentichiamo come cominciano le cose. 

Questa volta ho tutto fissato nella mente, come se fosse ora. 

In realtà è ora, ogni giorno mi rinnamoro di te mille volte. 

Winter Reprise

31 agosto 2017

Non vedo l’ora di respirare di nuvo l’aria del Nord.
Siamo dei viziati.
Ogni volta è come stringenci intorno una cintura per fondersi.
Mi piace tanto il tempo che passiamo in solitudine.
Mi piace viaggiare con te.
Lo sai che il mio desiderio più grande sarebbe quello di poter vivere insieme ogni giorno.
Se ci fosse l’opzione “Più Pigiati Sempre” io la sceglierei senza neppure pensare.
Mi sforzo di trovare il verso.. ma tu non collabori.

Comunque io dalle orche ci vado.
CiaoCiao.

20952971_10211047785645242_2303181268244155874_n

Rientro

28 agosto 2017

Viaggiare in aereo è disumano, al rientro.
Mi sono svegliata in Lapponia,
ho pranzato a Stoccolma,
fatto merenda a Monaco e cenato a Firenze.
Ora sono nel mio letto e non ci sono piumini.

 

Troppo

M&M Day

25 luglio 2017

20264638_904546083045783_9053468141179560311_n

Sono già passati tre giorni dal giorno del nostro matrimonio  e io non posso smettere di essere felice.
Non ho ancora finito di catalogare tutte le mie emozioni, perchè in questo giorno non c’è stato posto per altro.
Ho amato il fatto che ci siamo preparati tutti insieme a casa nostra. Tutti ovunque in ogni stanza.
La nostra casa era piena di gioia, di attesa. E il profumo di fiori d’arancia che avevo appoggiato sul mobile era perfetto così come erano bellissimi i fiori e la tovaglia che ci ha portato tua mamma. La mia mamma era emozionatissima quando ci siamo chiuse nel bagno per indossare il mio vestito. I nostri Babbi silenziosi e timidi. Mia sorella Esuberante come al solito e tuo fratello tanto caro e affettuoso con me. Vanessa è stata
deliziosa e presente nella mia stanza. Per ultima la Zia che è stata la ciliegina sulla torta 😀

La cerimonia è stata come la desideravamo, semplice e piena di noi.

Ero emozionatissima e in molti momenti sentivo solo la tua mano sulla mia che non mi lasciava mai.

Sono riuscita a farti vivere un giorno bellissimo, ne voglio tutto il merito perchè ci ho lavorato tanto e questo è quello che mi ha spinto nell’organizzare tutto.

Tutto è stato fatto per renderti felice. Per rendere felice anche me.

 

E V V I V A

Serenata per Serena

20 luglio 2017

La pantomima degli step del matrimonio perfetto mi diverte molto.
In realtà mi sono fatta contagiare mio malgrado e forse sono caduta in qualche tranello che potevo evitare. Però so già che questi mesi per me sono stati bellissimi perchè organizzare questa cosa, al di là del risultato che spero sarà soddisfacente, è stato per me
bellissimo. Metterci del nostro era l’unica cosa che tutti e due avevamo desiderato fin dall’inizio e devo dire che come per la casa io ci ho messo tanto di me in quello che faremo sabato.

Come ti ho già detto sono già triste perchè tutto questo finirà.
Si lo so che non sono normale.

Comunque Stasera il Concerto di Paolo Conte, il cui biglietto è stato comprato a novembre, cade a fagiolo e farò finta che sia la serenata che tu hai organizzato per me.

Il fatto che suoni così vicino all’Utero della nostra Balena è uno di quei casi che a me garbano tanto.

2

Aria Dell’Elba ( Fiori D’Arancio)

14 luglio 2017

19801019_10210702454372176_6212238908273558519_o

Siamo Scappati all’Elba per il mio compleanno, dai miei pesci che mi aspettavano a gloria per farmi festa.
Sono stati giorni di sole, di sorrisi aspettando i nostri fiori d’arancio.

L’isola D’Elba e i suoi profumi che hanno fatto così parte del nostro passato saranno
per sempre il profumo del nostro giorno.

E’ tanto bella l’attesa del nostro fiorire.

Loviù

 

( bell’immare eh.. ma un vedo l’ora d’essè in lapponia.. )

-30

23 giugno 2017

Ebbene mancano meno di 30 giorni al 22 Luglio.
Ieri sera ennesima domanda di quelle che ci ha fatto sorridere ( ma chi suona??)
Non è per spocchia che lo scrivo è solo che a me le cose prevonfezionate non mi piacciono.
Forse quel giorno sarà una palla totale ma per lo meno sarà noia della mia.

Eppoi io sarò così felice da non far caso a tutto il resto.

 

Ma poi io l’acca non la scrivo perchè in effetti non la sento.

Quindi..

Partecipazione M&M

Un apina rossa

20 giugno 2017

In queste parole troverai la spiegazione del perchè non è giusto esagitarsi in macchina.
E del perchè ogni persona dovrebbe fare in modo di essere gentile sempre.
Stamani mattina un Signore molto anziano è venuto a suonare alla porta dell’ufficio. Parlava con una voce flebilissima a stento lo capivo. Guardandolo mi sono subito accorta che era un po in confusione. Premetto, fuori saranno 58 gradi almeno.
Si è appena affacciato alla porta e con la sua piccola voce  ci chiedeva indicazioni per raggiungere un’azienda che è accanto alla nostra vecchia azienda e dopo che ho capito che non aveva la minima idea di dove si trovasse mi sono offerta di accompagnarlo.
MI ha seguito piano con la sua apina rossa, stando completamente nel mezzo alla strada nemmeno fosse il più grande di tutti gli elefanti nel mezzo alla savana.
Ho ascoltato desolata la sua voce che si è impossessata di preoccupazione quando gli hanno detto che probabilmente è proprio la pompa del suo pozzo che si è rotta.
Una volta fuori dal negozio gli ho chiesto dove abita, se ha un figlio o un nipote che possono aiutarlo a raccomodare il danno. Ha detto di venire da Cavriglia ( sarà partito stamani all’alba ), che ha un Nipote.

Ho deciso di accompagnarlo fino alla Chiantigiana nella speranza che potesse ritrovare la via di casa.

Sono già triste perchè probabilmente non lo rincontrerò mai più.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: